Presentazioni

Distanti ma vicine. Le badanti durante la pandemia

Novembre, 2021

Filosa, Giovanna ; Parente, Maria

Presentato al seminario conclusivo del progetto di ricerca TAAD (The Aging African Diasporas), nel corso della sessione “Pandemia e mercato della cura”, il contributo rileva una serie di implicazioni del fenomeno pandemico sul lavoro di cura svolto dalle badanti, evidenziandone alcune specifiche dinamiche (in termini di inclusione/esclusione sociale, ricadute sul mercato del lavoro, invecchiamento attivo).

Labour and technology at the time of Covid 19. Can artificial intelligence mitigate the need for proximity?

Novembre, 2021

Sergio, Scicchitano

What’s this paper about: 1) Novel evidence of the proximity on the workplace in Italy; occupational and sectoral requirements of proximity; geographical distribution of the index of proximity; 2) The potential of artificial intelligence (AI) in reducing the proximity.

Pandemia e mercato del lavoro: squilibri nella pandemia

Novembre, 2021

Scicchitano, Sergio

Si descrivono i principali lavori realizzati dalla struttura Imprese e Lavoro di INAPP sul tema "pandemia e mercato del lavoro": i lavoratori a rischio durante la pandemia; lo smart working e gli effetti sui redditi; le conseguenze sui giovani e sui NEET; l'influenza dei mercati locali del lavoro sulle misure restrittive.

Transizione digitale: scenari e modelli per la formazione continua

Novembre, 2021

Pedone, Alessandra

Il documento si sofferma sul tema della transizione digitale e soprattutto sugli impatti relativamente alla formazione. In particolare, sui cambiamenti e le accelerazioni determinati durante la crisi Covid-19 (lavoro a distanza-apprendimento a distanza, smart-working e smart-learning; WBL e la formazione esperienziale). Infine, le prospettive, con nuovi scenari e modelli di apprendimento.

La sfida dei territori dal REI al RDC: i risultati dell'indagine INAPP. Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia

Novembre, 2021

D'Emilione, Matteo ; De Angelis, Marina ; Luppi, Matteo

Nell’ambito del Piano di attuazione INAPP del PON SPAO 2018-2023, la Struttura Inclusione Sociale è stata impegnata in un’analisi di campo sull’implementazione del REI presso gli enti coinvolti nell’attuazione della misura. Si descrivono obiettivi e strumenti della ricerca. Nello specifico, si presentano i dati di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Participation and quality of work: what happens when the employer involves

Novembre, 2021

Canal, Tiziana

L’intervento presenta gli esiti di uno studio Inapp che, utilizzando i dati della IV Indagine Inapp sulla Qualità del Lavoro in Italia, esplora empiricamente il legame tra l'adozione di specifiche pratiche di partecipazione dei lavoratori e alcuni indicatori di performance delle imprese, tra cui la propensione all'innovazione. I risultati ottenuti – supportati dalla letteratura che considera la partecipazione diretta dei lavoratori come elemento di incremento della qualità del lavoro – suggeriscono di investire in interventi di policy volti a favorire l'adozione di modelli partecipativi nelle aziende.

La sfida dei territori dal REI al RDC: i risultati dell'indagine INAPP. Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle D'Aosta

Novembre, 2021

De Angelis, Marina ; Giuliano, Giovanna ; Ranieri, Cristiana

Nell’ambito del Piano di attuazione INAPP del PON SPAO 2018-2023, la Struttura Inclusione Sociale è stata impegnata in un’analisi di campo sull’implementazione del REI presso gli enti coinvolti nell’attuazione della misura. Si descrivono obiettivi, strumenti della ricerca. Nello specifico, si presentano i dati delle Regioni: Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle D'Aosta.

Nuove tecnologie, organizzazione del lavoro e salari

Ottobre, 2021

Scicchitano, Sergio

Analisi sui salari, alla luce del progresso tecnologico e le nuove mansioni dei lavoratori. Ciò che emerge è che la quota dei salari è diminuita dagli anni '80 in Europa e ancor più in Italia, con un aumento della disuguaglianza e della polarizzazione del lavoro.

Ascolto, relazione, orientamento per la ricerca di senso nella comunità

Ottobre, 2021

Pavoncello, Daniela ; Polidori, Sabina

Per rispondere all'urgenza educativa che il COVID ha generato, il COSPES Nazionale (Centri di Orientamento Scolastico Professionale e Sociale) ha avviato una ricerca, con la collaborazione di Inapp, volta ad indagare i vissuti giovanili in merito alla situazione della pandemia. Una conoscenza più precisa di queste problematiche può permetterci, degli interventi educativi più mirati e incisivi. La presentazione illustra i risultati di tale ricerca, evidenziando come l’emergenza sanitaria abbia cambiato la percezione che gli adolescenti in Italia hanno del loro benessere, l’impatto che il COVID-19 ha avuto nelle loro vite e le lezioni apprese per un futuro rispondente ai loro bisogni.

Occupazione giovanile in Italia. Valutazione controfattuale dell'impatto degli incentivi all'assunzione e della riduzione dell'EPL sull'occupazione

Ottobre, 2021

Deidda, Massimiliano

Presentazione del lavoro di ricerca condotto nell'ambito del progetto Youth Employment PartnerSHIP, finalizzato alla valutazione - con metodo controfattuale e sulla base di dati amministrativi - dell’impatto di alcune politiche del lavoro sull'occupazione dei giovani in Spagna, Ungheria, Italia e Polonia. La presentazione, con riferimento allo studio condotto per l'Italia, si snoda attraverso i seguenti punti: le politiche analizzate, la domanda di valutazione, la letteratura di riferimento, la base dati utilizzata, la strategia di identificazione degli effetti, i risultati ottenuti.

La sfida dei territori dal REI al RDC: i risultati dell'indagine INAPP. Regione Lazio

Ottobre, 2021

D'Emilione, Matteo ; Giuliano, Giovanna

Nell’ambito del Piano di attuazione INAPP del PON SPAO 2018-2023, la Struttura Inclusione Sociale è stata impegnata in un’analisi di campo sull’implementazione del REI presso gli enti coinvolti nell’attuazione della misura. Si descrivono obiettivi, strumenti della ricerca e i dati relativi alla Regione Lazio.

Le competenze per la CSR e la sostenibilità

Ottobre, 2021

Nicoletti, Paola

Pathway2Action, innovativo intervento di autoimprenditorialità ideato e sviluppato da VISES, si inserisce nel filone del rafforzamento della cultura manageriale che evidenzia l’importanza delle nuove competenze manageriali per lo sviluppo del Paese. L’auto imprenditorialità di un manager passa, nell’imminente futuro, necessariamente attraverso le nuove frontiere della CSR, del welfare e della sostenibilità: attorno a tali implicazioni si sviluppa la presentazione anche in relazione alle linee di attività e ricerca condotte dall'Inapp su tali tematiche.

Il nuovo rapporto di referenziazione all’EQF: genesi, obiettivi, prospettive

Settembre, 2021

Simoncini, Andrea

Presentazione del nuovo Rapporto italiano di referenziazione delle qualificazioni al quadro europeo EQF. Si descrivono: destinatari, l'iter di adozione, struttura e contenuti.

Il monitoraggio dei sistemi di accreditamento per la formazione: board del reference point nazionale EQAVET

Settembre, 2021

Evangelista, Laura

Il documento illustra il monitoraggio dei sistemi di accreditamento per la formazione. L’attività si svolge in due fasi: 1) lavoro di tipo documentale di raccolta e analisi della normativa regionale (avvisi pubblici, dispositivi tecnici, strumenti di valutazione, formulari); 2) realizzazione di visite in loco presso le Regioni/Province Autonome con interviste ai funzionari responsabili dell’accreditamento.

L'estranea in casa: le badanti straniere tra diffidenza e integrazione

Settembre, 2021

Filosa, Giovanna ; Fefe, Roberta ; Parente, Maria

All'interno del Panel del Convegno dedicato al tema “Vecchiaia e migrazione: una sfida per il futuro prossimo” , dove si è discusso sulle sfide poste dall’invecchiamento della popolazione migrante, il contributo ha focalizzato l'attenzione sul ruolo delle badanti straniere all'interno delle famiglie.

Oltre il muro degli invisibili sociali: evidenze empiriche sugli interventi di emergenza e contrasto alla marginalità sociale nel periodo pandemico

Settembre, 2021

Di Iorio, Tiziana ; Murdica, Rosario ; Ranieri, Cristiana ; Turchini, Annalisa

Prime evidenze dell’indagine Inapp sui Servizi Sociali erogati dagli enti non profit - 4a edizione 2020. I dati presentati in questa sede si riferiscono a un sottoinsieme del campione costituito dai Servizi per le emergenze e il contrasto alla marginalità sociale.

Policy innovative per il futuro della formazione in Italia: tra utopia e realtà uno sguardo al modello neerlandese (Presentazione)

Settembre, 2021

D'Amico, Tiziana

Il documento è la presentazione dell'omonimo paper e costituisce l’approfondimento di una ricerca che ha l’obiettivo di investigare le dinamiche e i contesti in cui i sistemi VET ritenuti i migliori dell’Unione europea producono la loro efficacia. Nello specifico, l'approfondimento riguarda: VET policy e macro-trend di cambiamento; crisi pandemica ed effetti del ricorso alla didattica a distanza (DAD) nei Paesi Bassi rispetto all’Italia.

I sistemi di formazione e la transizione digitale. Dalla risposta all'emergenza al piano d'azione per l'istruzione e la formazione digitale (Presentazione)

Settembre, 2021

Pedone, Alessandra

Presentazione dell'omonimo paper. L’emergenza Coronavirus del 2020 non colto del tutto impreparati la società, la P.A., il mondo delle imprese, la scuola ed il mondo della formazione, che hanno dimostrato una straordinaria capacità di adattamento ricorrendo in modo massiccio ed improvviso alla didattica e formazione a distanza e allo smartworking. Si propone una riflessione sulla risposta dei sistemi di formazione alle sfide poste dall’emergenza Covid-19 e sul futuro dei sistemi formativi.

Assegno unico familiare e rischio di povertà: scenari e prospettive

Giugno, 2021

Ferri, Valentina

Il documento analizza l'impatto che l'Assegno Unico Familiare potrebbe avere sulle condizioni economiche delle famiglie italiane.

Il ruolo degli incentivi fiscali alle imprese su investimenti e lavoro

Giugno, 2021

Tesauro, Giuliana

Il documento affronta il tema degli incentivi fiscali alle imprese e gli effetti sull'occupazione con tre obiettivi: 1) contestualizzare e proporre un confronto e una sistematizzazione sintetica degli interventi normativi attuati dalle Leggi di Stabilità 2017 e 2021 sui temi relativi alle misure di incentivazione fiscale agli investimenti; 2) valutare l’efficacia della politica; 3) verificare l’esistenza di una complementarietà o causalità tra investimenti ed esiti delle imprese.

Public procurement e tessuto produttivo: evidenze e prospettive

Giugno, 2021

Ricci, Andrea

L'intervento espone una sintesi di alcuni studi sviluppati in Inapp sul ruolo del public procurement e, più in generale, della pubblica amministrazione nel favorire o meno la crescita degli investimenti privati e la competitività' del tessuto produttivo.

Civil society and social agriculture: regenerative factors in marginalized young people

Giugno, 2021

Polidori, Sabina ; Pavoncello, Daniela

Social agriculture is one of the areas of intervention of the civil economy. In this field, Inapp has carried out a research project: "Prevention is possible: analysis of the accompanying measures for the school-work transition of young people with mental distress". This project has made it possible to highlight some of the most innovative paths implemented by schools to promote the school-work transition for young people with mental disabilities in conjunction with social farms that practice social agriculture. Although not yet widespread, these experiences show that it is possible to provide opportunities for professional development and inclusion through rehabilitation and educational programs aimed at promoting full autonomy and the acquisition of professional and relational skills that allow an opportunity for job inclusion.

Task changes and labour demand in main European countries: some further evidence

Settembre, 2020

De Nardis, Sergio ; Parente, Francesca

Drawing on the methodological framework from Acemoglu and Restrepo (2019), this presentation intends to provide further evidence of the effects of the latest waves of technological change on the labor market. Focusing on the deceleration of the wage bill and the reduction of the labor share that took place in the main European countries in recent decades, along with the introduction of automation technologies and new jobs-tasks, the paper aims at investigating the shifts occurred in the major components of the labor demand. Especially, it targets the role of the task content of production, in an effort to highlight technology-related displacing and reinstating forces that contributed to such change. NOTE: the draft of the paper related to this presentation is among documets attached in pdf

Youth employment partnerSHIP. Evaluation studies in Spain, Hungary, Italy and Poland

Novembre, 2019

Deidda, Massimiliano

L'intervento presentato in occasione della Terza riunione del progetto "Youth employment partnership" verte su una rilevante linea di attività progettuale tesa ad implementare studi di valutazione delle iniziative e delle misure occupazionali nei Paesi coinvolti, creando una rete di ricerca transnazionale sulle politiche per l'occupazione giovanile, promuovendo stage per dottorandi e workshop sui metodi di valutazione per ricercatori di altre istituzioni.

Firm strategies and distributional dynamics: labour share in Italian medium-large firms

Novembre, 2019

Bloise, Francesco ; Brunetti, Irene ; Cirillo, Valeria

Sulla base di un combinato di dati RIL/AIDA, l’intervento analizza i driver della variazione della quota salari di un campione di imprese italiane di dimensioni medio-grandi nel periodo 2010-2015, al fine di evidenziare quali scelte strategiche d’impresa influenzano le dinamiche salariali all’interno dell’impresa stessa.

Possessori di Carta della Mobilità in ambito VET. Premiazione e sessione informativa

Ottobre, 2019

Borlone, Laura ; Grisoni, Roberta

Vengono forniti dati sulle candidature presentate e gli organismi accreditati per la Carta della mobilità in ambito VET, relativamente al periodo 2015-2019, ed indicazioni su come presentare le candidature per il Bando 2020.

Progetto Valueable 2019

Ottobre, 2019

Associazione Italiana Persone Down onlus

Presentazione del progetto Valueable, realizzato nell'ambito di Erasmus+, con l'obiettivo di facilitare l’accesso delle persone con disabilità intellettiva alla formazione e all’inclusione lavorativa nel settore dell’ospitalità, attraverso partnership durevoli tra agenzie VET ed imprese.

Misure a sostegno dei figli a carico

Ottobre, 2019

Sacchi, Stefano

Presentazione a supporto dell'Audizione INAPP alla Camera dei Deputati (Commissione XII, Affari sociali), avente ad oggetto la proposta di legge delega contenente misure a sostegno dei figli a carico.

I Partenariati strategici - Ambito VET - Elementi di gestione utili alla progettazione

Ottobre, 2019

Careddu, Paola

Vengono fornite informazioni utili alla previsione del badget finalizzato alla costituzione di un partenariato strategico in Ambito VET, con la specifica dei costi ammissibili e con focus su alcuni punti cui prestare particolare attenzione per evitare criticità gestionali.

Il trattamento degli archivi amministrativi per la ricerca: l’esperienza del progetto Visit_INPS Scholars 2015‐2016 sulle prestazioni di sostegno al reddito

Giugno, 2017

INAPP ; De Vincenzi, Roberto

Presentation. Il seminario illustra i risultati raggiunti dal progetto realizzato all’interno del programma Visit INPS Scholars (edizione 2015 - 2016) dal titolo: “Interoperabilità delle banche dati amministrative sulle politiche passive e attive del lavoro”.

The OECD – PIAAC in Italy

Dicembre, 2016

Fondazione Giacomo Brodolini FGB ; Bastianelli, Michela ; Roma, Fabio

L'indagine ha lo scopo di conoscere le abilità fondamentali della popolazione adulta compresa tra i 16 e i 65 anni, ovvero quelle competenze che risultano indispensabili per partecipare attivamente alla vita sociale ed economica. Il documento descrive il ruolo dell'Italia e presenta i dati dell'indagine, relativi al nostro Paese, per il periodo 2012-2015. Disponibile anche su <

Studiare, fare uno stage e lavorare nel Regno Unito e in Spagna

Novembre, 2016

Benini, Ginevra

I percorsi da seguire per fare uno stage o lavorare in Spagna e nel Regno Unito dopo l'esito della Brexit. Disponibile anche su

Il SCN tra Cittadinanza Attiva e Occupabilità. Cosa accade un anno dopo?

Novembre, 2016

ISFOL ; De Luca, Federica ; Ferri, Sergio

Presentation. La presentazione illustra la correlazione esistente tra Cittadinanza Attiva e Occupabilità riferite alla condizione occupazionale e lavorativa dei volontari del servizio civile, sulla scorta delle evidenze empiriche scaturite dalla recente Indagine condotta a riguardo dall'sfol relativa al biennio 2014-2015. 23/11/2016

Il sistema duale nel contesto della filiera professionalizzante

Settembre, 2016

ISFOL ; Crispolti, Emmanuele

Presentation. Il monitoraggio della sperimentazione del sistema duale a livello regionale. 30/09/2016

Inserimento lavorativo: esperienze internazionale e lezioni per l'Italia

Settembre, 2016

Sacchi, Stefano

Presentation. Nell'ambito del dibattito pubblico sulla povertà, il documento focalizza l'attenzione sull'inclusione lavorativa. In particolare: il reddito minimo nel sistema di sostegno al reddito con uno sguardo anche agli altri paesi europei; l'inclusione lavorativa dei beneficiari; risultati ed efficacia in prospettiva comparata. 20/09/2016

Qualità dei percorsi formativi e mercato del lavoro. Nuove evidenze empiriche

Luglio, 2016

ISFOL ; Ricci, Andrea

Presentation. La presentazione illustra e analizza i risultati dell'Indagine Transizioni Scuola Lavoro (TSL) condotta dall'ISFOL nel 2014, con l'obiettivo di esaminare empiricamente il nesso esistente tra investimento in capitale umano, qualità dei percorsi formativi e probabilità di uscire dallo stato di non occupazione, nell'ambito delle dinamiche di transizione verso l'occupazione delle coorti più giovani della forza lavoro. Se ne traggono infine alcune considerazioni e spunti idi riflessione di implicazione politico-economica. 04/07/2016

Alternance training in Italy: a new systematic approach

Maggio, 2016

ISFOL ; Curzi, Valentina

Presentation. Il documento presenta il disegno sul sistema duale in Italia, partendo dalle due maggiori riforme: il "Jobs Act" e la nuova legislazione sull'apprendistato e la "Buona scuola" e il percorso obbligatorio di alternanza scuola-lavoro. 12/05/2016

Le fonti del sistema statistico nazionale e il problema della definizione della disabilità

Ottobre, 2015

ISTAT ; Solipaca, Alessandro

Presentation. L'intervento illustra e analizza la definizione e l'implementazione statistica del concetto di disabilità nell'ambito dei diversi approcci metodologici, ricorrendo ad esemplificazioni dimostrative e proponendo alcune strategie di monitoraggio e possibili scenari di sviluppo, sulla scorta di un'indagine campionaria sulle famiglie condotta nel 2013. 12/10/2015

Disabilità: l’inserimento socio lavorativo

Giugno, 2015

Dori, Marco

Presentation. Sintesi delle azioni per l'integrazione dei disabili gravi dal 2002 al 2008; disamina sugli strumenti utili per gestione delle malattie croniche, di lunga durata, degli aggravamenti. 04/06/2015

L'integrazione socio-sanitaria: l'esperienza della Regione Toscana

Giugno, 2015

Regione Toscana ; Trambusti, Barbara

Presentation. Il documento presenta il Piano Sanitario e Sociale Integrato Regionale 2012-2015 della Toscana. 03/06/2015

Integrazione lavorativa di persone con disabilità psichica

Aprile, 2015

Villotti, Patrizia ; Fraccaroli, Franco

Presentation. L'intervento illustra gli aspetti metodologici, le modalità operative e le principali evidenze empiriche esito a un'indagine condotta da un network di ricerca internazionale composto dal Centro per la prevenzione e la riabilitazione delle disabilità lavorative del Centre For Action in Work Disability Prevention and Rehabilitation dell'Università di Sherbrooke (Quèbec, Canada) e dal Dipartimento di Psicologia e Scienze congnitive dell'Università di Trento, finalizzata a definire in quali modalità vengono vissuti i processi di integrazione lavorativa da persone affette da disabilità psichica inserite in cooperative sociali di tipo B, in considerazione delle variabili più signicative, gli accomodamenti lavorativi utili al mantenimento dello stato occupazionale e il significato che tali esperienze rivestono. 09/04/2015

Progettare la transizione e l'inclusione nelle cooperative sociali

Aprile, 2015

Massa, Patrizia ; Passeri, Emanuela

Presentation. L'intervento illustra attività svoltesi e risultati conseguiti, tra il 2010 e il 2014, in esito a progetti frutto di una convenzione tra "IIS Einstein" di Loreto (AN) e cooperativa sociale "Lavoriamo insieme", finalizzati a favorire e accrescere la consapevolezza delle proprie identità e maturità attraverso l'acquisizione di competenze trasversali in un clima non competitivo, mediante percorsi di apprendimento da esperienza, alternanza scuola-lavoro e formazione in azienda in soggetti affetti da disabilità mentale. 09/04/2015

Gioventù in Movimento. Il dispositivo Europass per promuovere la mobilità

Novembre, 2014

ISFOL ; Tramontano, Ismene

Presentation. Con Decisione N. 2241/2004/CE del parlamento e del Consiglio europeo del 15 dicembre 2004, viene istituito il quadro comunitario unico per la trasparenza delle qualifiche e delle competenze. Il Centro nazionale Europass Italia è stato istituito presso l'ISFOL, con il compito di coordinare tutte le attività collegate ai documenti Europass, come punto di primo contatto informativo, di gestione e promozione dei documenti Europass e strumento di interfaccia tra il mondo della formazione e gli altri sistemi legati al lavoro e alle professioni. Il Supplemento al Certificato, recentemente implementato, rappresenta un ulteriore strumento innovativo destinato a rafforzare tutti i processi di apprendimento permanente utili all’inserimento nei diversi percorsi formativi e professionali. 20/11/2014

Il dispositivo Europass per promuovere la mobilità. Il Supplemento al Diploma

Novembre, 2014

ISFOL ; Tramontano, Ismene

Presentation. L'intervento illustra l'Europass Dispositivo di Trasparenza per la Mobilità, istituito con Decisione N. 2241/2004/CE del Parlamento e del Consiglio Europeo del 15 dicembre 2004, finalizzato a uniformare e integrare i percorsi di apprendimento effettuati in un Paese diverso da quello di appartenenza e a promuovere la mobilità attraverso il rilascio, curato dal Centro nazionale Europass, di una documentazione individuale che conferisce visibilità alle esperienze di studio e di lavoro effettuate all’estero. Di questa è parte il Supplemento al Diploma, documento che fornisce informazioni integrative su competenze e conoscenze acquisite atrtraverso il conseguimento di un titolo di studio di Istruzione Tecnica Superiore secondo un modello non standardizzato, concepito per incrementarne la trasparenza internazionale. 21/11/2014

The ESF support to work based learning experience abroad. Role of institutional and local networks

Novembre, 2014

ISFOL ; Calzolari, Gianluca

Presentation. L'alto livello di disoccupazione giovanile è uno dei problemi più urgenti e importanti di tutti gli Stati membri dell'UE. Il FSE svolge un ruolo fondamentale per migliorare le politiche dell'UE in relazione alla riduzione della disoccupazione giovanile. Programmi di mobilità transnazionali sviluppati nell'ambito del FSE periodo 2007-2013, in particolare il programma IDA tedesco, hanno mostrato un impatto rilevante a risolvere la questione. L'obiettivo dei programmi transnazionali, per la prossima programmazione FSE 2014-2020, è quello di integrare giovani svantaggiati e giovani adulti nel mondo del lavoro, la formazione professionale e l'istruzione migliorando la loro abilità, conoscenze attraverso esperienze di apprendimento sul lavoro all'estero. 12/11/2014

Human capital, training, skills mismatch: empty words or a real solution?

Novembre, 2014

ISFOL ; Bulgarelli, Aviana Maria

Presentation. L'intervento esamina, sulla base delle recenti evidenze empiriche emerse dall'Indagine OECD PIAAC (Programme for the International Assessment of Adult Competencies) e adottando un approccio terminologico di studiosi quali Jacky Fayolle, Maurizio Franzini e Dieter Verhaest, le correlazioni/implicazioni reciproche tra skills mismatches e skills demand-side, rilevandone l'assenza di strumenti metrici di misurazione univoci che ne permettano la comparabilità. Si delineano poi alcuni possibili interventi a livello di policy: supporto e sostegno nella ricerca di lavoro, tirocini e aggiornamento regolare e costante, incentivi alla produttività, armonizzazione tra lavoro flessibile e part-time. 25/09/2014

VET and Employability, in Italy and in the wider EU context

Novembre, 2014

ISFOL ; Bulgarelli, Aviana Maria

Presentation. L'intervento illustra, con approccio strategico e di governance, l'attuale condizione del sistema di istruzione e formazione professionale relativo al sistema ITS (Istruzione Tecnica superiore) soffermadosi, in particolare, su aspetti quali: la creazione, a livello di coordinamento Istituzionale, di un effettivo ed efficace sistema di skills (abilità), l'esigenza di una maggiore integrazione tra sistema educativo e mondo del lavoro, la flessibilità nell'aggiornamento, integrazione e adattamento delle qualifiche e dei curricula alle esigenze occupazionali, settoriali e locali. Da ultimo, si evidenziano alcuni tra i più significativi e rilevanti risultati scaturiti dall'implementazione quadriennale del sistema ITS. 16/10/2014

Le seconde generazioni dell'immigrazione e il web

Novembre, 2014

ISFOL ; Chiurco, Lucia

Presentation. Il tema dell’identità e dell’appartenenza è affrontato attraverso l’analisi delle diverse forme di espressione (siti di associazioni, pagine facebook, blog, web TV) con cui le seconde generazioni, ignorate dai mezzi di comunicazione tradizionali, stanno conquistando lo spazio pubblico per veicolare istanze di partecipazione, eguaglianza, cittadinanza. Centrale è il tema della comunicazione poiché il linguaggio influisce sulla rappresentazione sociale, sull’auto-percezione e sulla costruzione delle identità. 28/11/2014

Education and training for entrepreneurship in projects for young people: identification and analysis of significant good practices

Ottobre, 2014

ISFOL ; Di Saverio, Maria

Presentation. Il documento illustra le esperienze territoriali di promozione dell'imprenditorialità giovanile e dell'educazione all'imprenditorialità, con particolare riferimento a quelle che utilizzano una didattica attiva e alle nuove esperienze di sharing economy. In allegato la versione off line della presentazione. Per la versione on line attivare il seguente link: . 09/10/2014

Leonardo da Vinci Projects and entrepreneurship

Ottobre, 2014

ISFOL ; Villante, Claudia

Presentation. Analisi dei progetti Leonardo che si sono occupati, direttamente, di sviluppare competenze imprenditoriali o, indirettamente, hanno sviluppato percorsi di imprenditorialità quale strumento di occupabilità, illustrandone bisogni e lacune. 09/10/2014

Conoscere le professioni dell'impresa le principali fonti di indagine, il sistema informativo pubblico, dati e numeri su contenuto del lavoro e prospettive di impiego

Ottobre, 2014

ISFOL ; Franceschetti, Massimiliano

Presentation. La presentazione, di carattere didattico-formativo nell'ambito del corso di laurea magistrale in “Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa” presso l’Università La Sapienza di Roma, risulta strutturata in quattro sezioni: la prima intende arricchire e approfondire la conoscenza delle fonti che parlano di professioni e del sistema informativo sulle professioni ISFOL e la classificazione delle stesse, alcune delle quali possibili sbocchi occupazionali; nella seconda si forniscono alcuni dati emersi dall'Indagine campionaria ISFOL sulle professioni, nell'edizione del dicembre 2012; la terza consiste in un'esercitazione finalizzata a fornire un primo approccio e a rendere familiare il set di conoscenze e di competenze ritenute rilevanti dai lavoratori; infine, nella quarta si forniscono i primi dati scaturiti dall'Audit sui fabbisogni professionali condotto dall'ISFOL e diffusi a partire dal maggio 2013, la cui prima edizione è imminente. 01/10/2014

Relazioni Industriali, Contratti a termine e produttività: una prospettiva di politica del lavoro

Ottobre, 2014

Ricci, Andrea

Presentation. Il documento presenta contenuti e dati relativi alla pubblicazione "Mercato del lavoro, capitale umano e imprese" dello stesso autore. Si evidenzia l’importanza del capitale umano degli imprenditori come fattore strategico per favorire l’accumulazione delle competenze dei lavoratori, una organizzazione inclusiva dei mercati interni del lavoro (ad es. attraverso un limitato ricorso ai contratti a termine) e, in definitiva, la crescita economica del sistema delle imprese. 19/09/2014

L'offerta locale dei servizi sociali (slides)

Settembre, 2014

ISFOL ; Spitilli, Francesca ; Turchini, Annalisa

Presentation. Oggetto del documento è la domanda istituzionale di servizi alla persona da parte delle amministrazioni locali, meglio nota come outsourcing dei servizi sociali. Nella scelta delle attività da erogare al territorio, i soggetti pubblici privilegiano l’affidamento ai soggetti del Terzo Settore in ragione del mandato sussidiario in capo al non profit, ma anche, e soprattutto, all’esperienza che tali soggetti hanno maturato nel settore dei servizi sociali. 12/09/2014

Lo stato dei Servizi pubblici per l'impiego in Europa

Luglio, 2014

ISFOL ; Bergamante, Francesca ; Marocco, Manuel

Presentation. La presentazione analizza, in ottica comparata a livello europeo, nell'ambito dell'attuale scenario delle politiche attive per il lavoro, i tratti caratterizzanti, ruolo ricoperto, rilevanza e incidenza strategiche della rete degli SPI (Servizi pubblici per l'impiego), in termini di finanziamenti e investimenti organizzativi, di quote di disoccupati per ciascun canale di ricerca di lavoro nell'annualità di riferimento 2012, di tassi di penetrazione di SPI e APL (Agenzie per il lavoro) e costi di intermediazione, riferiti al totale dei dipendenti nell'intervallo di riferimento 2008-2011. Si traggono infine alcune considerazioni conclusive sulle debolezze strutturali ed efficacia/efficienza del sistema esaminato nel suo complesso. 29/07/2014

Indagine valutativa sull’Azione C5 del PON MIUR "Competenze per lo sviluppo". Tirocini/stage in Italia e nei paesi europei

Luglio, 2014

ISFOL ; Palomba, Luisa ; Di Battista, Giuseppe

Presentation. Intervento al Comitato di Sorveglianza del PON FSE MIUR "Competenze per lo sviluppo" 2007-2013 sull'Indagine valutativa degli esiti degli interventi (tirocini/stage) a valere sull’Azione C5, messi a bando nell’aprile 2012 attraverso la Circolare 6693. La domanda valutativa espressa dal MIUR riguarda, in sintesi, la possibilità di replicare il dispositivo nel medio-lungo periodo: Programmazione 2014-2020; D.L. 76/2013 [Garanzia Giovani]. Data: 26 giugno 2014.

Mobilità geografica e mobilità sociale

Luglio, 2014

ISFOL ; Canal, Tiziana

Presentation. La presentazione analizza i risultati scaturiti dall'Indagine ISFOL sulla mobilità geografica dei dottori di ricerca, condotta dall'Istituto nel corso dell'annualità 2012, soffermandosi sugli aspetti caratterizzanti gli effetti sociali, occupazionali e professionali del fenomeno della mobilità geografica, in riferimento ai livelli d'istruzione e professionali, i profili occupazionali e le doti familiari delle famiglie d'origine, allo scopo di determinare in quale modo e misura tali fattori influenzino e incidano sui percorsi e sulle scelte formative, sul permanere delle differenze di genere (dote familiare e istruzione rendono infatti meno per le donne), sulle disuguaglianze di genere e su coloro che partono da posizioni medio basse o basse, favorendo immobilismo sociale e scarsa equità. 14/07/2014

L'indagine ISFOL sulla mobilità geografica dei dottori di ricerca. Aspetti metodologici e dati di contesto

Luglio, 2014

ISFOL ; Gualtieri, Valentina

Presentation. La presentazione ha l’obiettivo di illustrare da un lato le finalità e gli aspetti metodologici dell’Indagine sulla mobilità geografica dei dottori di ricerca condotta dall’Isfol nel 2012, dall’altro le principali caratteristiche della popolazione indagata. In dettaglio nella prima parte della presentazione si sottolinea il contesto nel quale la rilevazione è stata condotta e le motivazioni che hanno guidato la sua realizzazione, nonché la strategia metodologica scelta. Nella seconda parte viene invece rappresentata la popolazione indagata tramite le principali caratteristiche demografiche e legate al mercato del lavoro lette con una chiave che tratteggia i percorsi di mobilità territoriale (siano essi sul territorio italiano o all’estero). A conclusione della presentazione delle brevi riflessioni sul vantaggio che i dottori di ricerca hanno nel collocarsi sul mercato del lavoro e sulla osservata persistenza di anomalie determinate dalle scelte di mobilità. 14/07/2014

La crisi occupazionale e le dimensioni della QDL in Italia

Luglio, 2014

ISFOL ; Gualtieri, Valentina

Presentation. Intervento al seminario Isfol sulla qualità del lavoro in tempo di crisi. 9 luglio 2014

Capitale umano Conoscenza Innovazione. Il posizionamento dell'Italia in Europa nei risultati delle Indagini Eurostat CVTS e Isfol INDACO

Luglio, 2014

ISFOL ; Angotti, Roberto

Presentation. La presentazione illustra i caratteri e gli aspetti peculiari dell'attuale collocazione nel contesto europeo del sistema di domanda e offerta di formazione italiano, con particolare riferimento alle criticità e alle problematiche strutturali che lo caratterizzano, fra le quali spicca una mancata interdipendenza tra sistemi formativi, settori produttivi e fattori di innovazione e R&S . Nel dettaglio si analizzano gli esiti delle Indagini ISFOL INDACO (Indagine sulla Conoscenza nelle Imprese) ed Eurostat CVTS (Continuing Vocational Training Survey), da cui emergono una eccessiva frammentazione del sistema produttivo delle PMI e una inadeguata propensione all'investimento in formazione, innovazione e R&S. 25/06/2014

Sviluppo dell’approccio per risultati d’apprendimento nei sistemi nazionali di istruzione e formazione. Workshop

Luglio, 2014

ISFOL ; Bonacci, Manuela

Presentation. Il workshop si focalizza sull'illustrazione delle definizioni di termini, concetti e processi attinenti all'approccio LO (Learning Outcomes) e dei descrittori LO (conoscenze, abilità e competenze), applicati e contestualizzati alla sperimentazione di ECVET (European Credit System for Vocational Education and Training) nei sistemi di istruzione e formazione nazionali, proponendo alcune considerazioni e riflessioni conclusive in merito alle possibilità di integrazione, perfezionamento e sviluppo delle interrelazioni e connessioni tra gli Attori coinvolti ai livelli nazionali e comunitari. 12/06/2014

I risultati del progetto COLOR. Reti tra autorità regionali e sperimentazione di ECVET per il riconoscimento dei risultati di apprendimento per i lavoratori privi di qualifica ECVET

Luglio, 2014

ISFOL ; Bonacci, Manuela

Presentation. La presentazione illustra i risultati delle attività condotte nell'ambito del progetto COLOR (Competency and Learning Outcomes Recognition for migrants), collocandole nel contesto più generale della sperimentazione di ECVET (European Credit System for Vocational Education and Training), illustrando la logica adottata dal Partenariato, focalizzata sull'impatto delle Unità LO (Learning Outcomes) ECVET nel processo di valutazione e certificazione dell'esperienza e nel riconoscimento dell'esperienza acquisita in ambiti formali e non formali da soggetti deboli (nello specifico da lavoratori immigrati). 12/06/2014

National Roma Integration Strategy

Giugno, 2014

Vulpiani, Pietro

Presentation. La presentazione, prendendo le mosse da una descrizione del quadro globale relativo alla presenza e distribuzione delle comunità Rom e Sinti in Italia, illustra nel dettaglio obiettivi, attività ed esiti scaturiti dalla Programmazione 2007-2013, con particolare riferimento al sistema di governance nazionale e alle funzioni e compiti Istituzionali dell'UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), in qualità di National Contact Point operante ai livelli educazionale, occupazionale, di inserimento socio-lavorativo e di integrazione e inclusione sociale delle comunità Roma e Sinti. 06/06/2014

Il lavoro sommerso e irregolare degli stranieri in Italia. Profili sulle politiche

Giugno, 2014

ISFOL ; Pomponi, Francesco

Presentation. In relazione all'omonima ricerca Isfol, il documento rileva come l'incrocio tra politiche di contrasto al lavoro irregolare e politiche di regolazione dell’immigrazione molto rigide abbia, in qualche modo, favorito la presenza di immigrazione irregolare. Si propongono, infine, una serie di indicazioni per superare questo schema complesso. 24/06/2014

Mercato del lavoro, capitale umano e imprese: una prospettiva di politica del lavoro

Giugno, 2014

ISFOL ; Ricci, Andrea

Presentation. Presentazione dell'omonimo volume. Obiettivo principale è quello di mettere in relazione in modo sistematico le politiche del mercato del lavoro e il funzionamento del sistema delle imprese italiane, ponendo particolare attenzione al tema della produttività e del capitale umano dei lavoratori e degli imprenditori. In questa prospettiva, le analisi empiriche presentate nel libro sono articolate in una logica di comparazione sia internazionale che nazionale, in senso statico e dinamico, utilizzando dati di impresa e informazioni sui lavoratori, a livello aggregato e microeconomico. 25/06/2014

Oltre l'inclusione verso la qualità di vita. Percorsi di transizione per l'inserimento socio-lavorativo dei giovani con disabilità psichica

Maggio, 2014

ISFOL ; Pavoncello, Daniela

Presentation. Percorsi di transizione per l'inserimento socio-lavorativo dei giovani con disabilità psichica. Intervento al convegno ISFOL "Oltre l'inclusione. Verso la qualità della vita". 27/05/2014.

Infermieri-occupazione, certificazione, fabbisogni. Le recenti evoluzioni in Italia e in Europa

Maggio, 2014

ISFOL ; Franceschetti, Massimiliano

Presentation. L'intervento illustra le specificità e le dinamiche, proponendo scenari futuri caratterizzanti gli aspetti socio-occupazionali e giuridico-normativi inerenti la figura professionale in oggetto, sulla scorta di una disamina dei dati e risultati elaborati dalla struttura Lavoro e Professioni ISFOL e, nella specie, dal gruppo Professioni e dal sistema informativo “Professioni, occupazione, fabbisogni”(professionioccupazione.isfol.it), soffermandosi in particolare sulle prospettive relative ai fabbisogni professionali e sulla certificazione e riconoscimento delle competenze a livello nazionale ed Europeo, alla luce delle recenti evoluzioni dei dispositivi normativi e del mercato del lavoro. 23/05/2014

La Formazione professionale tra crisi e rilancio. L’offerta di IFP nei risultati dell’Indagine ISFOL -OFP

Maggio, 2014

ISFOL ; Angotti, Roberto

Presentation. La formazione professionale alla luce dei risultati dell'indagine ISFOL-OFP. 21/05/2014

Vers un Système National de validation des acquis non formels: relation entre le niveau national et régional en Italie

Maggio, 2014

ISFOL ; Andreani, Paola

Presentation. Non esiste ancora in Italia un sistema nazionale di validazione delle competenze non formali. Alcune regioni hanno avviato delle politiche e delle strategie per il riconoscimento. La definizione di una Sistema Nazionale di Qualifiche dovrà tener conto di una serie di problematiche indicate all'interno del documento. 13-14/04/2010

I giovani italiani in Europa e nel mondo: dati e costi del brain drain

Maggio, 2014

ISFOL ; Gualtieri, Valentina

Presentation. L’intervento si focalizza sulle cause e sulle conseguenze della ridotta valorizzazione dell’investimento in capitale umano in Italia e si avvale di alcuni dei risultati derivanti da attività di ricerca che l’Isfol conduce da diversi anni sul teme dell’utilizzo del capitale umano come fattore determinante della crescita economica del paese. Data del documento: 14 maggio 2014.

Lavoro autonomo in Europa e in Italia: occupazione e redditi

Maggio, 2014

ISFOL ; Nicastro, Paola

Presentation. Intervento del Direttore Generale dell'Isfol alla "Giornata Nazionale della Previdenza" tenutasi a Milano il 14 maggio 2014. Il paper evidenzia: l'evoluzione della quota di reddito da lavoro autonomo e da lavoro dipendente nel confronto tra paesi europei; il lavoro autonomo in Italia; la partecipazione ad attività formative, job security, sicurezza e difficoltà economiche. Data del documento: 14 maggio 2014.

Istruzione e apprendimento permanente degli adulti: la ricerca ISFOL sui modelli e le pratiche di successo

Maggio, 2014

ISFOL ; Spagnuolo, Giovanna

Presentation. Il documento presenta una ricerca Isfol sull'apprendimento degli adulti attraverso la lettura dei casi selezionati, ritenuti i più significativi sul territorio. 08/05/2014

Esperienze di promozione di imprenditorialità giovanile

Maggio, 2014

ISFOL ; Di Saverio, Maria ; Loasses, Chiara

Presentation. La presentazione illustra esperienze territoriali di promozione dell’imprenditorialità giovanile. In particolare, vengono analizzate le esperienze caratterizzate da un cambiamento profondo dei ruoli nel processo formativo, improntate su modelli di learning by doing e di peer education, volte al rafforzamento delle capacità di soluzione dei problemi, di assunzione del rischio, di proattività e creatività dei giovani (coworking, weekend start-up, aperitivi creativi, ecc.). In allegato, la versione off line della presentazione (attenzione si tratta di file eseguibile). Per la versione on line attivare il seguente link: . 14/05/2014

Programma internazionale per la valutazione delle competenze - PIAAC. Programme for the international assessment of adult competencies

Maggio, 2014

ISFOL ; Di Francesco, Gabriella

Presentation. Dopo una breve presentazione del programma PIAAC, si descrive l’indagine sul territorio nazionale. 08/05/2014

L’Offerta di Formazione Professionale regionale in Italia. I risultati dell’Indagine ISFOL-OFP

Aprile, 2014

ISFOL ; Angotti, Roberto ; Del Cimmuto, Angelo ; Filosa, Giovanna ; Infante, Vincenza ; Silvi, Emanuela ; Micheletta, Camilla

Presentation. L’indagine campionaria ricostruisce le caratteristiche dell’offerta formativa a livello regionale, per comprendere l’adeguatezza dei sistemi locali alla domanda di professionalità dei mercati del lavoro e per studiarne gli aspetti innovativi in rapporto con gli scenari post-crisi. 04/2014

La metodologia del Job Requirements approach nell’indagine internazionale OCSE PIAAC

Aprile, 2014

ISFOL ; Bastianelli, Michela

Presentation. Il documento presenta la metodologia del "job requirements approach", proponendo una sintetica disamina delle importanti esperienze nazionali ed internazionali fatte fino ad ora adottando tale metodologia: indagini campionarie realizzate nel Regno Unito “Work Skills in Britain”; indagine OCSE “Programme for the International Assessment of Adult Competencies (PIAAC). In particolare, il modulo JRA dell’indagine PIAAC è costituito da domande volte a rilevare le competenze agite sul lavoro, in termini di frequenza con cui queste vengono messe in pratica per svolgere alcune attività sul luogo di lavoro. 12/12/2012

La metodologia del Requirements Approach nell'indagine inglese"Work Skills in Britain"

Aprile, 2014

ISFOL ; Bastianelli, Michela

Presentation. Le indagini Work Skills in Britain hanno inizio nel 1986 e vengono condotte da un gruppo interdisciplinare di esperti membri dell’ESRC (Economic and Social Research Council). Rappresentano una base di riferimento importante per gli studi sulle competenze, sull’apprendimento nei contesti di lavoro e sulle politiche della formazione, in quanto sono stati tra i primi studi ad utilizzare la metodologia del "Job Requirements Approach" e il punto di partenza per altre indagini nazionali (ISFOL OAC) ma anche internazionali (PIAAC). 12/12/2012

I principali strumenti per la trasparenza e la mobilità nello Spazio europeo delle competenze e delle qualifiche

Aprile, 2014

ISFOL ; Fonzo, Concetta

Presentation. Il documento presenta il nuovo programma Erasmus+, in particolare le tre azioni: mobilità individuale di apprendimento; cooperazione per l'innovazione e le buone pratiche; sostegno alla riforma delle politiche. Tra le altre opportunità per i giovani messe a disposizione dall'Europa, si delineano le caratteristiche e gli obiettivi della Rete Euroguidance ed Europass. 11/04/2014

Where PIAAC can make a difference in Policy Planning: a case for Italy

Aprile, 2014

ISFOL ; Bulgarelli, Aviana Maria

Presentation. La presentazione prende le mosse da un'analisi delle evidenze empiriche emerse dall'Indagine OCSE "Programme for International Assessment of Adult Competencies" (PIAAC), curata per l'Italia dall'Isfol su incarico del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, proponendo una strategia operativa finalizzata ad un incremento qualitativo delle politiche in materia di sviluppo delle key skills (competenze o abilità chiave) dei cittadini adulti Italiani, sulla base del notevole gap negativo che distanzia il quadro nazionale dall'omologo riferito alla media dei Paesi OCSE, considerando altresì che ad esso corriponderebbe un incrememento della partecipazione attiva alla vita pubblica, della qualità delle condizioni di vita e un rafforzamento della coesione ed inclusione sociali. 31/03/2014

Educare alla cittadinanza europea. Incontri formativi per i docenti di scuole di ogni ordine e grado. Le opportunità europee per il futuro dei giovani a partire dalla scuola – I Partenariati Strategici VET –

Aprile, 2014

ISFOL ; Arenare, Rossano

Presentation. Il documento presenta le novità di Erasmus+ ed in particolare l'azione KA 2 "Cooperazione per l'innovazione e le buone pratiche". Vengono descritte: priorità, finalità dell'azione, modalità di presentazione di candidature, costi e criteri di valutazione dei progetti. 08/04/2014

L'imprenditorialità partendo dalla scuola

Aprile, 2014

ISFOL ; Di Saverio, Maria ; Loasses, Chiara

Presentation. Il documento presenta una serie di progetti e strumenti legati allo sviluppo dell'educazione all'imprenditorialità nelle scuole. Tra questi viene illustrato il Progetto "The Entrepreneurial School", che mira a formare circa 4000 insegnanti in tre anni in 18 nazioni; una Guida per Educatori contenente buone pratiche a livello europeo, la Guida Isfol "Impara a intraprendere" per insegnanti e studenti e le attività del gruppo di ricerca Isfol sull'Educazione all'imprenditorialità. In allegato la versione off line della presentazione (attenzione si tratta di file eseguibile). Per la versione on line attivare il seguente link: . 08/04/2014

La classificazione delle attività di apprendimento di Eurostat

Aprile, 2014

ISFOL ; Belmonte, Stefania

Presentation. La presentazione, dopo un richiamo agli strumenti per la raccolta di dati e informazioni su education and learning, delinea, definendone ambiti e categorie a partire dalle definizioni concettuali della classificazione intesa come elemento strategico nell'ambito dell'applicazione delle politiche comunitarie relative all'Apprendimento Permanente, i risultati delle Task Force di Eurostat per la misurazione del Lifelong Learning, i rispettivi criteri operativi e il legame intercorrente con il NFQ (Quadro Nazionale delle Qualifiche). 30/01/2014

Fare uno stage in Europa nel settore del turismo e della ristorazione: come cogliere le opportunità

Aprile, 2014

ISFOL ; Benini, Ginevra

Presentation. Il documento fornisce indicazioni sulla possibilità di effettuare stage in Europa, entrando nei dettagli dei Paesi europei. 02/04/2014

La sussidiarietà nella cornice nazionale del sistema di IeFP

Marzo, 2014

ISFOL ; Crispolti, Emmanuele ; Scalmato, Valeria

Presentation. Il documento sintetizza i dati principali rilevati all'interno del Rapporto di monitoraggio dei percorsi di IeFP per l'a.f. 2012-2013. 27/03/2014

Il Codice dell’amministrazione digitale (CAD): prospettive e criticità

Marzo, 2014

ISFOL ; Ombuen, Giulia

Presentation. Il Codice dell’amministrazione digitale (CAD), emanato con il D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 (GU n. 112 del 6 maggio 2005), è un testo unico che riunisce diverse norme, riorganizzando la materia delle informazioni e dei documenti in formato digitale. Nel corso degli anni il CAD è stato oggetto di numerosi interventi di modifica ed integrazione anche alla luce dell'Agenda digitale per l'Europa lanciata nel maggio 2010. Il documento entra nel dettaglio della struttura del CAD, evidenziando i diritti per i cittadini e le imprese, indicando gli strumenti per la PA digitale e soffermandosi particolarmente sui principali provvedimenti normativi in materia di archivi e gestione documentale. 05/02/2014

Il valore della trasparenza e il diritto alla mobilità in Europa

Marzo, 2014

ISFOL ; Maggi, Viviana

Presentation. Il NEC (Centro Nazionale Europass) coordina tutte le attività connesse all'applicazione del portafoglio Europass, garantisce che i documenti Europass siano accessibili a tutti i cittadini e siano rilasciati conformemente alla decisione e alle disposizioni nazionali, è responsabile del rilascio del documento Europass-Mobilitá. Il documento presenta inoltre il portafoglio Europass (composto da cinque documenti) che ha le seguenti caratteristiche: registrare le abilità e competenze acquisite in contesti di apprendimento informale e non formale (corsi, stage, tirocini in azienda effettuati in Italia, esperienze di volontariato, etc.), registrare le competenze e le abilità che si vogliono rendere trasparenti. 14/03/2014

Linee guida sull'orientamento

Marzo, 2014

Truzzi, Furio

Presentation. Il documento presenta le "Linee guida nazionali sull'orientamento", il quale si compone di cinque capitoli ciascuno dedicato ad una tematica: il diritto all’orientamento, le funzioni dell’orientamento, la governance multilivello, gli obiettivi specifici e le azioni operative ed infine le risorse. Vengono poi delineate le prossime tappe del lavoro: la condivisione con le parti sociali, la definizione di strumenti di monitoraggio delle politiche degli interventi e l’individuazione degli standard dei servizi di orientamento e competenze degli operatori. 19/02/2014

Accessibilità dell'e-learning

Febbraio, 2014

Guglielman, Eleonora

Presentation. Secondo l'ultima rilevazione ISTAT sono 2 milioni 800mila le persone con disabilità; 15.884 sono gli studenti disabili iscritti presso le Università italiane. L'intervento focalizza l'attenzione sull’accessibilità dell’e-learning, in particolare su: ausili e tecnologie assistite; standard web e software; piattaforme e-learning. 05/02/2014

Politiche di conciliazione

Gennaio, 2014

ISFOL ; Viale, Valeria

Presentation. Materiale presentato in occasione dell'Executive Master in Management e Innovazione delle Pubbliche Amministrazioni ALTIS presso Collegio Universitario di Merito «Villa Nazareth» della Fondazione Comunità Domenico Tardini ONLUS. 17/01/2014

Politiche attive del lavoro e terzo settore per uscire dalla crisi

Gennaio, 2014

ISFOL ; Giorio, Anna Chiara

Presentation. L'intervento intende illustrare, a partire dalla definizione stessa di cosa si intenda per "politiche attive del lavoro", la rassegna delle priorità, delle misure e dei servizi previsti al fine di conseguire gli obiettivi fissati nella strategia europea di politiche attive del lavoro adottata di fronte alla crisi e il percorso tracciato dalla Commissione a riguardo. Segue una sintesi delle misure di politica attiva adottate in Italia attraverso l'elaborazione del Piano Giovani e il Programma “Garanzia Giovani”, in riferimento al Decreto legge 76/2013. Infine, si accenna alle risorse comunitarie per le politiche attive del lavoro previste nella Programmazione 2014-2020, proponendo inoltre un possibile ruolo per il terzo settore nell’attuazione delle misure attive del lavoro. 06/12/2013

SISTAF Sistema Statistico sulla Formazione professionale

Dicembre, 2013

Teselli, Anna

Presentation. L'intervento presenta dapprima gli obiettivi strategici del Sistema per il 2013, riguardanti la costruzione di un sistema statistico informativo per la raccolta di dati sulla formazione professionale finanziata dalle Regioni e sul mercato del lavoro finalizzato alla valutazione delle politiche formative e delle politiche attive del lavoro. Si illustrano quindi il Data Model Sistaf 2013, ovvero la strutturazione metodologica delle attività previste, quali lo sviluppo del sistema informativo, le analisi delle informazioni e la divulgazione dei risultati. Si conclude fornendo una tabella sinottica dei dati presenti in SISTAF2013 congiuntamente alle modalità operative e procedurali afferenti alla realizzazione della mappatura delle politiche e degli interventi formativi, all'analisi dei beneficiari delle politiche e degli interventi e agli indicatori di efficacia delle politiche formative e di qualità dell’inserimento-reinserimento lavorativo. 03/12/2013

Indagine Nazionale Placement Primi risultati e aspetti metodologici

Dicembre, 2013

ISFOL ; Lupo, Vanessa ; Stocco, Paola ; Toti, Enrico

Presentation. L'intervento risulta strutturato in due parti: nella prima, vengono fornite le prime evidenze empiriche emerse dall'indagine, in riferimento precipuamente agli aspetti relativi alla numerosità della popolazione, alle tipologie di partecipanti coinvolti e alla condizione occupazionale del campione preso in considerazione. Nella seconda parte si appronfondiscono gli aspetti statistici concernenti la definizione e la calibrazione dei dati, concludendo con un accenno alle fasi successive dell'indagine. 03/12/2013

Natura e finalita' del Sistaf

Dicembre, 2013

ISFOL ; Severati, Paolo

Presentation. L'intervento presenta le definizioni, le funzioni e le variabili fisiche oggetto del Sistema informativo statistico per l’analisi, il monitoraggio e la valutazione delle politiche della formazione a finanziamento pubblico e titolarità regionale (cofinanziate o meno dal Fondo sociale europeo), complementare ad altri altri sistemi formativi, costituito da una Piattaforma informativa nazionale centralizzata e accessibile a livello regionale per la raccolta dati e la visualizzazione di report e indicatori, mediante l'utilizzo di un Format e di un Data model condivisi, finalizzati alla raccolta dati presso gli enti attuatori. Obiettivo del Sistema consiste nel predisporre un sistema informativo adatto ad affrontare le sfide della nuova programmazione 2014-2020, attraverso la raccolta di microdati, analisi ed elaborazione di microdati afferenti alla Programmazione corrente. Si allega infine un ducumento illustrativo dei templates grafici per profilo di utenza realtivi al sistema informativo. 03/12/2013

Strumenti innovativi e strategie per l'imprenditorialità anche dal basso

Dicembre, 2013

ISFOL ; Di Saverio, Maria ; Loasses, Chiara

Presentation. Il documento presenta alcuni strumenti innovativi ed alcune strategie per sviluppare l'imprenditorialità anche dal basso. Tra questi vengono illustrati il coworking con i suoi ambienti lavorativi condivisi, i weekend start up e gli aperitivi creativi per creare un’impresa condividendo la propria idea, progetti come Rural Hub, incubatore di impresa per start-up agroalimentari, i laboratori FabLab per la trasformazione di dati in oggetti reali, l’incubatore e acceleratore di impresa Enlab dell’Università Luiss e la raccolta di fondi on-line attraverso il crowdfunding. In allegato la versione off line della presentazione (attenzione si tratta di file eseguibile). Per la versione on line attivare il seguente link: . 06/12/2013

Il monitoraggio dei PSdZ nei comuni oggetto della sperimentazione della nuova social card

Dicembre, 2013

ISFOL ; Tenaglia, Simona

Presentation. La presentazione illustra nella prima parte l’evoluzione della nuova social card, che si dovrebbe trasformare in sostegno all’inclusione attiva nel prossimo futuro in presenza di adeguate risorse. Nella seconda parte vengono invece presentati dei risultati del monitoraggio dei PSdZ relativamente alle città che stanno attualmente sperimentando la nuova social card (tutti i comuni con oltre 250.000 abitanti). L’importanza di questo nuovo strumento della politica sociale per tali città si giustifica per la crescente importanza che il SIA avrà in tutti gli ambiti territoriali. 12/2013

Monitoraggio nazionale piani sociali di zona 2013

Dicembre, 2013

ISFOL ; Natoli, Gabriella

Presentation. Il Piano di Zona è uno degli strumenti su cui poggia la legge 328/2000 ed è definito dall’art. 19: i comuni associati, negli ambiti territoriali a tutela dei diritti della popolazione, d'intesa con le aziende unità sanitarie locali, provvedono, nell'ambito delle risorse disponibili per gli interventi sociali e socio-sanitari, secondo le indicazioni del piano regionale. L’indagine presentata ha riguardato l’intero territorio nazionale raggiungendo circa l’80% dell’universo dei piani di zona (634 piani di zona di cui 279 nelle regioni settentrionali, 132 nelle regioni del centro e i restanti 223 piani di zona nelle regioni meridionali). Il monitoraggio è stato realizzato con metodologia Cawi ed ha avuto carattere censuario. 12/2013

A new Youth Guarantee for Europe Roadmap for Member States

Dicembre, 2013

Uebe, Max

Presentation. L'intervento illustra, partendo dalle disposizioni contenute nella Raccomandazione del Consiglio Europeo agli Stati Membri del 22 Aprile 2013, una proposta di una offerta di buona qualità per i giovani sotto i 25 anni di età di occupabilità, istruzione e formazione continua, apprendistato e tirocinio formativo ed un relativo piano di azione. Seguono quindi una comparazione tra le YG (Youth Guarantee) e la YEI (Youth Employment Iniziative) con le peculiarità di ciascuna. Gli strumenti di supporto offerti dalla CE, sottolineano l'aspetto che la nuova riforma strutturale di lungo termine (oltre il 2015), ha una strategia integrata di interventi degli Stati Membri e dei riferimenti per ulteriori approfondimenti. Si allega infine il Programma dell'Evento sede della presentazione. 28/11/2013

Progetto SOL: un'esperienza di orientamento per giovanissimi allievi

Dicembre, 2013

D'Alessio, Agnese

Presentation. Seminario Isfol "Garanzia per i giovani. Il contributo dell'orientamento e della formazione. Il valore delle esperienze territoriali". Il progetto SOL (Scuola Orienta Lazio) nasce dalla collaborazione tra la Regione Lazio, ISFOL e ASAP e si propone di avviare, a partire dalle seconde classi della scuola media di primo grado, la sperimentazione di un percorso di orientamento finalizzato a sostenere il giovane nelle scelte future. Il progetto prevede un percorso formativo rivolto agli insegnanti per consentire ai diversi istituti scolastici di attivare una gestione autonoma degli interventi di orientamento rivolti agli alunni, pur con la consulenza tecnica di specialisti dell’orientamento. Obiettivi del progetto sono: potenziare la formazione dei docenti in materia di orientamento; arricchire gli ambienti scolastici di adeguate metodologie e strumenti di orientamento; consolidare e mettere a sistema prassi operative volte ad implementare il successo scolastico dello studente e ad arginare fenomeni di abbandono e dispersione. 04/12/13

Programmazione YEI. Piano di attuazione italiano della Garanzia per i Giovani

Dicembre, 2013

Pirrone, Salvatore

Presentation. Seminario Isfol "Garanzia per i giovani. Il contributo dell'orientamento e della formazione. Il valore delle esperienze territoriali". Coerentemente con la Raccomandazione Europea del 22 Aprile 2013, attraverso il Piano per la Garanzia Giovani, l'Italia attuerà misure volte ad assicurare che i giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni ricevano una formazione adeguata alle loro attitudini e vengano opportunamente sostenuti ed indirizzati verso il mondo del lavoro. Il Piano italiano è rivolto in particolare ai giovani che non lavorano e non studiano (Neet): a partire dal 2014 gli stessi saranno coinvolti in attività di sensibilizzazione, informazione e orientamento fin dalle scuole, verranno rafforzate le azioni nei confronti di coloro che hanno abbandonato, o rischiano di abbandonare, la scuola, verrà garantito un colloquio personalizzato sulle prospettive di studio e di lavoro, non solo dipendente. I fondi europei della Youth Employment Initiative e del Fondo Sociale saranno diversamente distribuiti tra le Regioni sviluppate, le Regioni in transizione, le Regioni meno sviluppate e saranno finalizzati all'attivazione di percorsi di alternanza studio/lavoro, di avviamento al lavoro, di apprendistato, di tirocinio e di auto-imprenditorialità, in un quadro di forte collaborazione tra autorità nazionali, regionali e territoriali. 04/12/2013

Analisi della dimensione inclusiva dell’offerta formativa e delle misure di accompagnamento dei giovani 14-18 anni con disagio. Incontri territoriali

Dicembre, 2013

ISFOL ; Pavoncello, Daniela

Presentation. Il documento presenta il programma Pro.P - Programma per il sostegno e lo sviluppo dei percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo dei soggetti con disturbo psichico. Si descrivono gli obiettivi, le linee d'azione e il modello organizzativo. 2013

Il sistema informativo. Professioni, occupazione, fabbisogni

Novembre, 2013

ISFOL ; Casadei, Simone

Presentation. "Il sistema informativo. Professioni, occupazione, fabbisogni" fornisce una ricca base di dati sulle caratteristiche di tutte le professioni esistenti nel mercato del lavoro, sulle competenze necessarie al loro esercizio e sulle previsioni di occupazione per professioni. Vi sono contenute oltre 800 Unità professionali che sono oggetto di una indagine campionaria per determinare le caratteristiche descrittive delle professioni ospitate. L’insieme delle descrizioni fornisce la rappresentazione media della struttura delle professioni in Italia. Tale rappresentazione costituisce anche lo strumento con cui leggere lo scarto tra ciò che c’è e ciò che manca in termini di capacità professionali nel sistema produttivo del Paese. Il documento presenta dettagliatamente l'indagine "Audit permanente dei fabbisogni professionali contingenti" i cui risultati confluiranno, attraverso un successivo processo di analisi e di codifica con riferimento a specifici raggruppamenti (UNITÀ PROFESSIONALI), all'interno del medesimo Sistema. 28-29/11/2013

Orientamento e inclusione sociale. Strategie di intervento per facilitare l'inserimento socio-lavorativo dei giovani con disabilità psichica

Novembre, 2013

ISFOL ; Pavoncello, Daniela

Presentation. L'intervento illustra il sistema orientativo e le relative connessioni con gli attori e il territorio, alla luce di maggiore integrazione tra sistemi di servizi per la transizione e l'elaborazione di riforme correlate dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro, in particolare per facilitare l'ingresso socio-lavorativo dei giovani con disabilità psichica. 21/11/2013

Active Inclusion

Novembre, 2013

Georgiou, Craig

Presentation. Nel corso del primo Steering Group della Rete di apprendimento transnazionale "Active Inclusion" (Belfast 25-26 giugno 2013), sono stati delineati gli ambiti di lavoro, le attività e i prodotti che il progetto intende realizzare nel biennio 2013-2015. La Rete mira a favorire il confronto su strategie ed esperienze per l’inclusione di soggetti a rischio di emarginazione. Obiettivo ultimo è quello di elaborare raccomandazioni di policy per il mainstreaming nel Fse e in altri contesti, a partire dall’identificazione delle misure rivelatesi più efficaci su tre ambiti specifici: Giovani svantaggiati, Comunità emarginate e Famiglie in difficoltà. 25-26/06/2013

Il nuovo Manuale dello Stage in Europa

Novembre, 2013

ISFOL ; Benini, Ginevra

Presentation. Il documento presenta la terza edizione de "Il Manuale dello stage in Europa". Guida pratica che offre suggerimenti e riferimenti utili per cercare, scegliere, gestire e valorizzare questa esperienza. 21/11/2013

Le indagini ISFOL sulle professioni. Primi risultati e modalita' di utilizzo dei dati

Novembre, 2013

ISFOL ; Franceschetti, Massimiliano

Presentation. L'intervento illustra nell'ordine: dati quantitativi, informazioni di tipo qualitativo, definizioni di variabili adottate ed elementi costitutivi del sistema informativo "Professioni, Occupazione, Fabbisogni”; le prime evidenze empiriche emerse dalla ricognizione in oggetto in termini di "Importanza attribuita all’utilizzo di VALORI sul lavoro" e di "Importanza attribuita all’utilizzo di COMPETENZE sul lavoro per macroraggruppamenti professionali", competenze trasversali e attività generalizzate sul lavoro; caratteristiche, elementi e attributi precipui dell'Audit sui Fabbisogni Professionali correlato all'indagine, il cui obiettivo consiste nel raccogliere informazioni di tipo qualitativo sui fabbisogni delle imprese in termini di carenza/mancanza di specifiche conoscenze e competenze legate alle figure professionali. 21/11/2013

Dal Progetto COLOR alla Learning Community ECVET

Novembre, 2013

ISFOL ; Benni, Valentina

Presentation. L'intervento illustra le metodologie, gli obiettivi preposti, le modalità di sperimentazione e i risultati sinora conseguiti relativi all'attuazione del Progetto COLOR, uno degli otto progetti pilota finanziati dalla CE nell'ambito della sperimentazione del sistema Europeo ECVET (Sistema europeo di crediti per l'istruzione e la formazione professionali) destinati a favorire il riconoscimento dell’esperienza acquisita in contesti formali e non formali da soggetti svantaggiati con un focus sugli immigrati, ovvero un dispositivo utile per i soggetti vulnerabili che esprimono una chiara domanda di qualificazione, sviluppando l'occupabilità delle persone e la trasparenza e spendibilità delle qualificazioni. 14/11/2013

Diverse fragilità per diversi adolescenti

Ottobre, 2013

ISFOL ; Gentile, Laura

Presentation. L'intervento si sofferma dapprima sulla definizione del termine "dissonanza" e sulle criticità tipiche dell'età adolescenziale, passando quindi a illustrare tali fenomeni nell'ambito delle "seconde generazioni" degli adolescenti (sotto i 18 anni di età) di origine straniera, analizzandone le dissonanze relazionali con le proprie famiglie di origine, le istituzioni scolastico-formative, occupazionali-lavorative e politico-civili, relative alla cittadinanza. Si propongono infine alcuni possibili ambiti e modalità di intervento, a livello istituzionale, occupazionale e alla funzione sociale ricoperta dall'uso di Internet a tal riguardo. 30/10/2013

Paid internships as ALMP for Italian Southern NEET: some hypothesis to improve their effectiveness

Ottobre, 2013

ISFOL ; Benini, Ginevra

Presentation. L'intervento illustra entità, distribuzione, composizione e diffusione territoriale del fenomeno sociale preso in esame, ovvero i cosiddetti "Not (engaged) in Education, Employment or Training", con specifico riferimento all'Italia meridionale, utilizzando dati relativi al 2012 e considerando la fascia d'età compresa tra 15 e i 29 anni, descrivendo la consistenza e le relative modalità d'impiego delle risorse destinate, dai diversi Attori Istituzionali, a contrastare il fenomeno. Si conclude con un bilancio degli esiti finora conseguiti, indicando le priorità strategiche d'intervento da attuare (definite "dilemma") e le criticità in maggior misura rilevanti. 25/10/2013

Presentazione research paper. Percorsi di qualificazione: la IFP oltre la seconda opportunità

Ottobre, 2013

ISFOL ; Cusmai, Mario

Presentation. Sintesi dei dati più significativi dell'omonimo research paper. In allegato la versione off line della presentazione (attenzione si tratta di un file eseguibile). Per la versione on line attivare il seguente link: . 23/09/2013

Bilancio di Genere in Regione Puglia. Prima sperimentazione. Quali evidenze

Ottobre, 2013

ISFOL ; Gruppo di ricerca Pari Opportunita e Contrasto alle Discriminazioni

Presentation. Nell'ambito della prima sperimentazione nella Regione Puglia dell'applicazione del mainstreaming di genere nella procedura di bilancio (periodo 2010-2011), emergono alcune evidenze che costituiscono la base per possibili percorsi. 17/09/2013

Risultati ricerca Isfol: strumenti per la formazione esperienziale dei manager

Ottobre, 2013

ISFOL ; Richini, Pierluigi

Presentation. Il documento presenta il risultato di uno studio sulle forme di apprendimento e metodologie complementari alla tradizionale didattica d’aula più efficaci utilizzate dalle imprese per la formazione continua dei manager. La ricerca è il risultato di una serie di attività mirate all’individuazione, l’analisi e la sperimentazione di politiche e modelli di intervento a sostegno di figure chiave nei processi di innovazione e competitività delle imprese, tra le quali le figure manageriali.

Il ruolo della scuola e della formazione

Ottobre, 2013

ISFOL ; Pavoncello, Daniela

Presentation. L’inclusione sociale va intesa come la situazione in cui le persone hanno l’opportunità di vivere secondo le proprie scelte e valori e di poter migliorare le proprie condizioni di vita. Educare all'inclusione significa includere le soggettività delle persone all’interno di una comunità condivisa e solidale. In questo contesto, il MIUR dal 2009 è impegnato ad applicare nelle scuole il modello ICF. L' ICF è il nuovo paradigma sul concetto di salute globalmente intesa come benessere psico-fisico socio/ambientale. Parlare di classificazione bio-psico-sociale significa spostare l’accento dalle cause della disabilità ai suoi effetti, alle restrizioni delle attività che comporta e alle limitazioni alla partecipazione sociale. La disabilità nasce dall’incontro sfavorevole tra l’individuo e il suo contesto di vita. Quindi si richiede grande attenzione all’interazione fra le capacità di funzionamento di una persona e il contesto ambientale, sociale, culturale e personale in cui vive. 02/10/2013

Country Profile: Italy

Ottobre, 2013

ISFOL ; Bergamante, Francesca ; Cilona, Ornella

Presentation. Documento di presentazione, al seminario Eurofound, sull'Italia in relazione al mercato del lavoro e nel dettaglio, alle esperienze nazionali di diversity management e alle sfide per l’implementazione di politiche di diversity management nell’attuale contesto produttivo. Si presenta il caso Enel. 10/2013

La movimentazione dei carichi

Luglio, 2013

Conti, Colombo ; Lagana, Ermanno ; Marincioni, Mara

Presentation. Indicazioni utili per evitare conseguenze negative nelle operazioni non meccanizzabili di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno o più lavoratori. Presentato in occasione del seminario La sicurezza nei luoghi di lavoro, Roma, Sala del Consiglio Nazionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (10 - 11 Giugno 2013).

La formazione e la partecipazione

Luglio, 2013

Conti, Colombo ; Lagana, Ermanno ; Marincioni, Mara

Presentation. Particolare considerazione meritano l’informazione e la formazione. Il modello di sicurezza della nuova normativa è fondato sulla partecipazione di lavoratori consapevoli dei rischi e motivati ad agire per la loro prevenzione. Presentato in occasione del seminario La sicurezza nei luoghi di lavoro, Roma, Sala del Consiglio Nazionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (10 - 11 Giugno 2013).

La valutazione dei rischi

Luglio, 2013

Conti, Colombo ; Lagana, Ermanno ; Marincioni, Mara

Presentation. Valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui prestano la propria attività. Presentato in occasione del seminario La sicurezza nei luoghi di lavoro, Roma, Sala del Consiglio Nazionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (10 - 11 Giugno 2013).

Le attrezzature di lavoro

Luglio, 2013

Conti, Colombo ; Lagana, Ermanno ; Marincioni, Mara

Presentation. In generale, anche le attrezzatura di lavoro messe a disposizione dei lavoratori devono essere conformi e soddisfare i requisiti di sicurezza previsti dalla legislazione vigente. Presentato in occasione del seminario La sicurezza nei luoghi di lavoro, Roma, Sala del Consiglio Nazionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (10 - 11 Giugno 2013).

Developing a proposal for efficient implementation structures on the level of project operators of TNC Mobility Measures

Giugno, 2013

ISFOL ; Busalacchi, Joanna ; Calzolari, Gianluca

Presentation. L'intervento in oggetto riguarda una proposta circa le strutture e i requisiti che i progetti di mobilità transnazionali dovranno rispettare per l'implementazione dei progetti afferenti la Rete ESF Mobility: esso è stato presentato in occasione del workshop gestito e ospitato dall’Isfol il 19 giugno 2013, che ha preceduto il "Second Network Meeting della Rete Transnazionale Fse "Transnational Mobility Measures for Disadvantaged Youth and Young Adults (ESF Mobility)", ospitato a Roma il 20 e 21 giugno 2013 dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali italiano ed organizzato dal Progetto Strategico Cooperazione Transnazionale dell'Isfol. Si allegano inoltre l'Agenda del suddetto Workshop Isfol, i Minutes del Meeting curati dal Ministero del Lavoro e degli Affari Sociali della Germania e la relativa Agenda. 19/06/2013

Rete tra Paesi e Regioni del Mediterraneo per lo sviluppo dei sistemi della formazione e del lavoro

Giugno, 2013

ISFOL ; de Mottoni, Giovanna ; Centro per la cooperazione euromediterranea

Presentation. I documenti delineano obiettivi generali e specifici, destinatari e partner del Progetto “Centro per la Cooperazione euromediterranea. Un network per lo sviluppo dei sistemi di formazione e lavoro” per il periodo di riferimento 2009-2012. 23/05/2013

Note per il CDA sulle attività dell'Isfol

Aprile, 2013

ISFOL

Presentation. La presentazione offre una visione panoramica dell'insieme delle attività istuzionali svolte dall'Istituto, a partire dalla sua evoluzione storica e i suoi ruoli e competenze, la sua proiezione internazionale, il supporto e la consulenza tecnica offerta agli attori Istituzionali di riferimento, il sistema documentale ed editoriale e di divulgazione scientifica. Si descrivono quindi le attività di ricerca, ovvero: il monitoraggio e analisi del mercato del lavoro (capitale umano, labour market intelligence sulle competenze e professioni, analisi di genere e active ageing, politiche per il contarsto al lavoro sommerso, Programma internazionale PIAAC); le attività di ricerca e di studio delle tematiche afferenti all'apprendimento permanente ( formazione iniziale e continua, apprendistato, standard professionali e di competenze, validazione degli apprendimenti non formali e informali, monitoraggio e valutazione degli interventi finanziati dal FSE, l'offerta e la domanda di orientamento); gli aspetti relativi all'inclusione sociale e alle pari opportunità. Infine si delineano i punti forza e di debolezza attuali e strutturali dell'Istituto e le sue notevoli potenzialità da valorizzare e sviluppare. 27/03/2013

La rendicontazione sociale

Aprile, 2013

ISFOL ; Ranieri, Cristiana

Presentation. Il documento presenta il progetto di ricerca ISFOL-DG III settore MLPS: “Promuovere esperienze di rendicontazione sociale ed organizzativa”. 06/04/2013

GdR Economia sociale e nonprofit

Aprile, 2013

ISFOL ; Spataro, Enrico

Presentation. Il documento presenta il progetto "Economia sociale e Terzo Settore". Il progetto si inserisce tra le azioni di sistema finalizzate a favorire il processo di costruzione dei modelli di imprenditoria sociale attraverso tre linee di attività: analisi e rafforzamento dell’impresa sociale come modello imprenditoriale per l'inserimento lavorativo; costruzione e implementazione di un Sistema Informativo che contribuisca a rafforzare la base informativa utile per le attività di monitoraggio e valutazione del Terzo Settore; analisi delle esperienze di rendicontazione sociale. 06/04/2013

Progetti di mobilità

Marzo, 2013

Nunez Feijoo, Alberto

Presentation. Il documeno ripercorre i principali progetti di mobilità – tra i quali Ida – in cui è coinvolta la giunta della Galizia. 13-14/03/2013

Ricerca pubblica: accesso aperto

Marzo, 2013

ISFOL ; Carlucci, Chiara

Presentation. Il Sistema documentale Isfol ha aderito, a livello tecnologico e progettuale, al movimento Open Access. La presentazione illustra le fasi salienti che hanno portato alla progettazione del repository istituzionale Isfol OA. 16/05/2012

Processi di riqualificazione urbana in una città mediterranea: il caso di Bari

Marzo, 2013

Martinelli, Nicola

Presentation. Presentazione fotografica del processo di riqualificazione urbana della città di Bari. 18-19/11/2010

Byblos Liban

Marzo, 2013

Dahrouj, Denise

Presentation. Per iniziativa dell'UNESCO e il Governo del Libano è stato istituito a Byblos il Centro internazionale di scienze dell'uomo (CISH). Obiettivi del Centro sono: contribuire allo sviluppo delle scienze umane e sociali; promuovere la cultura della pace. 18-19/11/2010

Incontro Gruppo Nazionale Placement-27 febbraio 2013

Marzo, 2013

Gruppo Placement

Presentation. Il Gruppo Nazionale Placement, coordinato dall’Isfol, è composto da referenti AdG Fse 2007-2013 e da rappresentanti dell’Igrue, del Dipartimento delle Politiche di Sviluppo e Coesione e di Tecnostruttura, struttura tecnica del Coordinamento delle Regioni nonchè ricercatori dell’Istat. Durante l'incontro sono stati presentati tre recenti esperienze di valutazione d’efficacia (Regioni Marche e Sardegna e MIUR); un rapporto commissionato dalla Commissione Europea, contenente una rassegna di attività valutative realizzate in Italia su interventi cofinanziati dal Fse finalizzati ad ampliare l’accesso all’occupazione. Di seguito, un aggiornamento sullo stato di realizzazione dell’Indagine nazionale placement e su tutte le attività portate avanti dal gruppo di ricerca "Valutazione delle politiche della formazione" dell’Isfol. 27/02/2013

La valutazione di impatto netto: alcune riflessioni "a margine"

Marzo, 2013

FGB- Fondazione Giacomo Brodolini ; IRS- Istituto per la Ricerca Sociale

Presentation. Si delineano i punti di forza, di debolezza e il grado di difficoltà dell’esercizio valutativo di impatto netto. 27/02/2013

La Formazione per lo sviluppo rurale: il caso del Corso di Specializzazione in programmazione del turismo sostenibile

Febbraio, 2013

Borrelli, Daniele ; Ufficio Progettazione dell’Istituto Religioso di Formazione ed Istruzione Professionale ; GAL Meridaunia

Presentation. L’obiettivo generale de "Il Progetto formativo integrato Programmazione del turismo sostenibile nelle aree rurali" è stato quello di formare figure professionali altamente qualificate in grado di inserirsi nelle dinamiche dello sviluppo turistico del territorio, al fine di migliorare l’occupabilità femminile nell’Area dei Monti Dauni attraverso: l’innalzamento delle competenze tecnico-professionali di donne disoccupate; la promozione di opportunità di transizione dalla formazione al lavoro in un settore economico in espansione; la promozione del matching tra la domanda di lavoro espressa dagli enti e dalle società che si occupano di programmazione territoriale e turistica e l’offerta femminile in cerca di occupazione.

Egyptian experience in the field of employment and provision of job opportunites

Febbraio, 2013

Abdoul-Latef, Mohamed ; Moneib, A. Hany

Presentation. Presentazione del piano strategico nazionale egiziano per il lavoro e la lotta alla disoccupazione. 18-19/10/2010

Lo scenario per le politiche di sviluppo rurale nel Mediterraneo

Febbraio, 2013

Gargano, Giuseppe ; Gruppo di lavoro Cooperazione

Presentation. Dalla definizione delle caratteristiche delle zone rurali si delinea un'analisi della popolazione rurale e urbana dei Paesi dell'Euromediterraneo finalizzata a delineare strategie di sviluppo per l'area. 18-19/10/2010

Le système italien de la formation pour les jeunes

Gennaio, 2013

Scarpitti, Lucia

Presentation. Il documento presenta il sistema italiano di educazione e formazione professionale alla luce della Riforma del Titolo V della Costituzione. 10/06/2010

Le competenze che servono

Dicembre, 2012

ISFOL ; Roma, Fabio

Presentation. L'intervento punta ad illustare le caratteristiche salienti del contesto del tema trattato nei suoi dati strutturali, formulando inoltre un'ipotesi relativa al Job Requirements Approach, al fine di superare i mismatches tra domanda e offerta di competenze, per passare poi a descrivere la metodologia del Job Requirements Approach stesso, focalizzandosi sui cenni storici, i comportamenti organizzativi previsti dal metodo stesso, l'approccio teorico, i paradigmi procedurali, le partiche lavorative legate all'acquisizione di competenze agite e le indagini connesse al progetto OAC relativamente alla diffusione delle competenze agite ed ai livelli delle competenze chiave. 12/12/2012

L'approccio italiano. Dalla concettualizzazione alla misurazione

Dicembre, 2012

ISFOL ; Tagliavia, Claudia

Presentation. Il lavoro rappresenta un aspetto cruciale per lo sviluppo individuale e sociale, nonché elemento centrale per il progresso economico di una collettività. Assumere il lavoro come oggetto di studio impone di non limitare l’indagine alla sola quantificazione dei volumi occupazionali, ma rende necessaria la "qualificazione" del lavoro stesso, la scomposizione di un concetto complesso e pervasivo in dimensioni articolate, plastiche, capaci di descrivere e spiegare le molte articolazioni e trasformazioni che attraversano il lavoro stesso. Il documento esamina le caratteristiche del concetto di qualità del lavoro. 14/12/2012

Istruzione, formazione e qualità del lavoro: i rendimenti economici del capitale umano

Dicembre, 2012

Cutillo, Andrea

Presentation. Il reddito da lavoro è una variabile fortemente determinata dal livello di capitale umano dell’individuo, e dunque dal grado di scolarizzazione e dalla formazione professionale. Il principale obiettivo di questo contributo è la stima del rendimento retributivo del capitale umano, misurato in termini di titolo di studio e formazione on the job, sia formale che informale, quest’ultima acquisita grazie alla possibilità di apprendimento sul luogo di lavoro tramite una diretta esperienza lavorativa. 14/12/2012

FORMEDIL: la formazione professionale nel settore delle costruzioni

Dicembre, 2012

Martino, Rossella

Presentation. La formazione professionale dell'industria delle costruzioni è realizzata, in Italia, da un sistema formativo regolato dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per le Imprese Edili. L’ Organismo Nazionale di tale sistema è il FORMEDIL. Se ne descrivono organizzazione, compiti statutari e attività. Il documento è disponibile anche in francese e in inglese. 08/11/2012

Points de force et faiblesses de la formation et de l’emploi: le cas de la Province de Padoue

Dicembre, 2012

Santarello, Giorgio

Presentation. Il documento descrive la Rete provinciale per i servizi dell'impiego e lo sviluppo delle risorse umane nella Provincia di Padova. 15/06/2011

Système National de Santé et de Sécurité au Travail

Dicembre, 2012

Baallal, Mohamed

Presentation. Si descrivono l'organizzazione e i compiti del Sistema Nazionale di Salute e Sicurezza del lavoro del Marocco. 16/06/2011

Le rôle de l’inspecteur du travail dans le système juridique italien référence notamment à l’application effective du principe «à travail égal, rémunération égale»

Dicembre, 2012

Matteo, Vincenzo

Presentation. Il ruolo e i compiti dell'ispettorato del lavoro nel sistema giuridico italiano. 15/06/2011

La santé et la sécurité au travail: prévention des risques d'exposition aux produits chimiques

Dicembre, 2012

Malaguti, Ludovica Aliberti

Presentation. In relazione alla sicurezza dei lavoratori esposti ai rischi di prodotti chimici, si descrivono gli obblighi del datore di lavoro e si riassume la normativa che disciplina il settore. 16/06/2011

Présentation de l’Institut National du Travail et de la Prévoyance Sociale

Dicembre, 2012

Kamli, Dounia

Presentation. Si descrivono la struttura e gli obiettivi dell'INTPS (Istituto Nazionale del Lavoro e della Previdenza Sociale) del Marocco. 16/06/2011

The situation of Young NEETs in Europe: characteristics, costs and policy responses

Dicembre, 2012

Salvatore, Lidia

Presentation. Slides are on Youth unemployment and related issues. The focus is on the emerging concept of NEETs (Young People Not in Employment, Education and Training) which identifies a high risk target group: in fact, NEETs are those young people who are in a status of not-accumulating Human Capital through formal channels and thus risking social and labour exclusion. Moreover, NEET status may lead to a wide range of negative social conditions, such as disaffection, isolation, insecure and underpaid employment, crime, and mental and physical health problems. These outcomes each have a cost attached to them and therefore being NEET is not just a problem for the individual but also for societies and economies as a whole. The presentation concludes providing indications on how to set out policies allowing effective solutions to NEETs issues. 29/11/2012

Occupational Barometer. A short term tool anticipating the prospects of occupations

Dicembre, 2012

Jouni, Marttinen

Presentation. Slides aim to feature the OB Occupational Barometer) developed in Finland to observe the labour market needs and provides short-term anticipations on this field. A brief history on the several developing steps is provided, together with methodologies and outcomes so far achieved. 29/11/2012

Couverture sociale au Maroc

Dicembre, 2012

Falsy, Boutaina

Presentation. Il sistema pensionistico, la legislazione del lavoro e le malattie professionali, il welfare in Marocco. 15/06/2011

"About MOITAL and the Vocational Education & Training (VET) in Israel"

Dicembre, 2012

Pur, Shmuel

Presentation. Slides descrittive sul sistema di formazione professionale in Israele. In particolare, viene illustrata l'attività di competenza del MTDB (Manpower Training and Development Bureau) che, nell'ambito del Ministero dell'Industria, commercio e lavoro, opera quale principale autorità governativa israeliana nel campo della formazione iniziale e dei programmi per l'aggiornamento e la riqualificazione professionale. 25/05/2010

Guidelines for Training in 2010

Dicembre, 2012

Tomai, Alessandra

Presentation. Slides sui contenuti delle "Linee guida 2010 per la formazione professionale", documento sottoscritto a febbraio 2010 da Governo, Regioni e Parti sociali. 25/05/2010

Progetto P.R.I.S.M.A.

Dicembre, 2012

Piccinetti, Maurizio

Presentation. L'intervento mira ad illustrare le finalità e gli obiettivi del progetto P.R.I.S.M.A.: rafforzare le sinergie tra sistemi della formazione, del lavoro e del sociale; rafforzare la connessione tra istituzioni e imprese al fine di valorizzare le esperienze migliorare la qualità dei servizi. Vengono presentate poi le azioni e le connesse metodologie d'indagine e di analisi attraverso cui si esplica il progetto: uniformare le attività di orientamento e bilancio di competenze nei percorsi formativi, l'Outplacement e Start-up di progetti imprenditoriali innovativi relativamente alla fascia d'età degli over 40; l'implentazione dell'anagrafica sulla formazione continua e lo sviluppo di un piano operativo di promozione e marketing delle funzioni dei servizi per l'impiego. Segue quindi una descrizione dettagliata dell'evoluzione e delle modalità d'azione del progetto, dei risultati/indicazioni procedurali emerse dai lavori, quali i livelli di intervento, la necessità di un cambiamento di paradigma culturale e le direttive cui devono tendere le future politiche attive sulla formazione continua. 26/11/2012

Vocational Training Measures within Lazio Region 2009-2010

Dicembre, 2012

Longo, Elisabetta

Presentation. Il documento illustra le attività intraprese dalla Regione Lazio in materia di formazione profesionale in ambito FSE per il periodo 2009-2010. 25/05/2010

Training standards in the educational system and initial training

Dicembre, 2012

Scarpitti, Lucia

Presentation. Slide sul sistema educativo (istruzione e formazione) italiano e sul processo di riforma che ne ha determinato il presente assetto. 21-22/09/2011

The southern Regions of Italy and the Mediterranean Countries

Dicembre, 2012

ISFOL ; Resce, Massimo

Presentation. Slides sulla peculiare condizione delle Regioni dell'Italia Meridionale e sulle politiche di finanziamento di cui sono oggetto in ambito Ue (Fondi strutturali). La parte finale della presentazione è incentrata sulle politiche di cooperazione mediterranea. 24-25/05/2010

Emilia Romagna Region Actions concerning the quality of educational, vocational training and labour systems

Dicembre, 2012

Monti, Fabrizia

Presentation. Slides sulle azioni condotte dalla Regione Emilia Romagna per sviluppare il sistema di istruzione e formazione regionale, in particolare attivando strumenti di qualità e trasparenza (ad es., il Sistema regionale delle qualifiche, il Sistema di formalizzazione e certificazione delle competenze). 22/09/2011

Il modello di indicatori e le check list: i contributi spendibili per il 2013 (ed oltre)

Novembre, 2012

ISFOL ; Pitoni, Isabella

Presentation. Si descrive nel dettaglio il percorso di ottimizzazione del sistema di indicatori e check list, che prevede l'estensione di indicatori di realizzazione (fisica e finanziaria) ad altre attività e amministrazioni. 28/11/2012

Orientaonline: la scelta della professione orientata al mercato

Novembre, 2012

ISFOL ; Taronna, Pietro

Presentation. Quello delle professioni è un universo in cui non è semplice orientarsi. Per conoscerlo meglio bisogna servirsi degli strumenti giusti ed effettuare scelte consapevoli. 23/11/2012

Valutazione del POR FSE della Regione Piemonte OB. 2 "Competitività regionale e Occupazione per il periodo 2007-2013"

Novembre, 2012

Ragazzi, Elena

Presentation. Viene presentata l'attività di valutazione, condotta dal CNR-CERIS, con riguardo all'efficacia delle politiche formative regionali del Piemonte. Il Rapporto di placement 2011 (Qualificati e specializzati 2010), realizzato in esito alla valutazione, contribuirà alla diffusione dei risultati dell'indagine. 23/10/2012

Esiti occupazionali degli interventi rivolti ai disoccupati. FSE in Polonia

Novembre, 2012

Penszko, Pawel

Presentation. Slides sull'esperienza di valutazione degli esiti occupazionali in Polonia, nell'ambito degli interventi FSE rivolti ai disoccupati. 23/10/2012

La Gestion Déléguée

Novembre, 2012

Haas, Lucian ; Genin, Yannick

Presentation. Slides sul sistema francese di gestione dell'economia carceraria. 11/05/2012

Digitalizzazione e data entry nella Casa di reclusione di Milano Opera

Novembre, 2012

Brocato, Roberto

Presentation. Slides sull'esperienza realizzata da Global Service Provider presso la casa di reclusione Opera di Milano e finalizzata al reinserimento sociale e lavorativo delle persone in esecuzione penale. 11/05/2012

Constraints and opportunities for doing business within the walls

Novembre, 2012

Miclescu, Daniel Adrian

Presentation. Slides sul sistema romeno di gestione dell'economia carceraria. 11/05/2012

ONE3ONE Solutions

Novembre, 2012

Davie, Bill

Presentation. Slides sul sistema britannico di gestione dell'economia carceraria (modello ONE3ONE). 11/05/2012

Rapporto orientamento 2011. Sfide e obiettivi per un nuovo mercato del lavoro. Presentazione

Ottobre, 2012

ISFOL ; Grimaldi, Anna

Presentation. Il documenta presenta il Rapporto Orientamento 2011: la finalità dell'indagine, la metodologia di ricerca seguita, gli obiettivi per il futuro. 25/10/2012

L'applicazione del principio di flessibilità. L'esperienza della Regione Marche

Ottobre, 2012

Lanciaprima, Luca

Presentation. L'Adg POR Marche illustra in questo intervento le strategie procedurali adottate nell'impiego del principio di flessibità e alla conseguente semplificazione finalizzate al sostegno nella creazione di: 1) Nuove imprese e relativi beneficiari, progetti, contributi, tipologie di spese al riguardo ammissibili, criteri di selezione, armonizzazione tra norme Adg FSE e FESR, risultati e loro utilizzo; 2) Progetti volti a favorire la conciliazione, caratterizzati da tre azioni: attivazione di nuovi servizi di pubblico interesse o potenziamento di quelli esistenti, di progetti innovativi finalizzati a migliorare gli spostamenti sul territorio (applicando a tal scopo il proncipio di flessibilità) e di accordi in materia di orari e organizzazione del lavoro. Si conclude illustrando gli esiti positivi di tali interventi. 10/03/2010

Lifelong guidance supporting better labour market integration in Europe

Ottobre, 2012

Launikari, Mika

Presentation. L'intervento illustra le politiche Ue in materia di orientamento, evidenziando gli obiettivi strategici fissati per il 2020. L'orientamento permanente è il concetto chiave per il perseguimento di tali obiettivi, in quanto elemento imprescindibile che concorre a migliorare l'occupabilità degli individui. 25/10/2012

DISCO II – Prospects and challenges of a multilingual skills terminology

Ottobre, 2012

Muller-Riedlhuber, Heidemarie ; Ziegler, Petra

Presentation. Obiettivo del progetto DISCO II è quello di supportare gli strumenti per la maggiore visibilità delle competenze offrendo una varietà di espressioni terminologiche utili alla descrizione delle occupazioni e dei profili professionali e lavorativi che afferiscono ai diversi contesti dell’istruzione, del mercato del lavoro e delle imprese. Il documento descrive quanto realizzato nella prima fase del progetto (DISCO I) e quanto nella seconda fase (DISCO II). 18/10/2012

ESCO and the envisaged role of the European Taxonomy of occupations, qualifications, skills and competences for (Vocational) Education and Training

Ottobre, 2012

Nomden, Koen

Presentation. Slides are about ESCO (European Skills, Competencies and Occupations taxonomy) which represents the effort to develope, at European level, the first ever multilingual dictionary linking skills and competencies to occupations. This presentation outlines the common framework linking ESCO to the main European tools of transparency aimed at increasing comparability of qualifications, supporting mobility, helping citizens to validate and represent their knowledge skills and competences. 18/10/2012

Accompagnamento degli operatori rumeni all’utilizzo degli strumenti di valutazione delle competenze: Atelier

Ottobre, 2012

Mastrangelo, Maria Grazia

Presentation. Il documento affronta il tema della valutazione delle competenze in Italia e in Europa e la trasferibilità degli elementi chiave agli operatori rumeni. 3-4/05/2011

Progetto Social. Dal carcere al lavoro: percorsi di reinserimento per ex detenuti. Un confronto tra Italia e Romania

Ottobre, 2012

Mastrangelo, Maria Grazia

Presentation. Nell'ambito del progetto per la trasferibilità, nel contesto rumeno, degli elementi principali dei percorsi di reinserimento delle persone in esecuzione penale in Italia, si presentano alcuni casi studio sui percorsi italiani. 21-22/06/2011

La Rete Eures

Ottobre, 2012

Ministero del lavoro e delle politiche sociali ; Nettis, Carmen

Presentation. EURES (European Employment Services - Servizi europei per l'impiego) è una rete di cooperazione per facilitare la libera circolazione dei lavoratori all'interno dello Spazio economico europeo. Fra i partner della rete ci sono servizi pubblici per l'impiego, sindacati ed organizzazioni dei datori di lavoro. La rete è coordinata dalla Commissione europea. Il documento oltre a descrivere gli obiettivi, delinea le potenzialità della rete in un momento di congiuntura economica che registra un netto peggioramento della condizione giovanile. 01/10/2012

L’autovalutazione come strumento a supporto della programmazione regionale

Ottobre, 2012

ISFOL ; Ciampi, Silvia

Presentation. Si delineano finalità, metodo, campi di applicazione, capacità, funzionalità strategica e potenzialità del percorso di autovalutazione. 09/11/2011

La valutazione del FSE 2007-2013

Ottobre, 2012

ISFOL ; Ciampi, Silvia

Presentation. Obiettivo dei documenti è quello di illustrare in modo sintetico l’insieme delle attività di valutazione progettate e realizzate nel periodo di programmazione 2007-2013 dalle Autorità di Gestione (AdG) dei Programmi operativi (PO) delle Amministrazioni centrali e regionali e illustrare le prospettive per l'avvio della valutazione per la prossima programmazione FSE. 26/09/2012

La valutazione ex ante nel FSE: quali prospettive per l'avvio delle attività

Settembre, 2012

ISFOL ; Ciampi, Silvia

Presentation. L'intervento delinea dapprima alcune modalità di intervento per il consolidamento e potenziamento della valutazione ex ante delle attività FSE, quali una più accurata definizione dei programmi finalizzata ad una maggiore funzionalità rispetto ai processi di valutazione e monitoraggio connessa con il relativo contesto socio-economico ed istituzionale. Segue una descrizione degli elementi caratterizzanti della strategia e del processo della futura valutazione: fondamentali risulteranno la coerenza con le priorità di policy Comunitarie, l'analisi del rapporto tra risultati attesi e realizzati, la relativa logica di intervento, la funzionalità degli indicatori, la tempistica dei processi di monitoraggio, la qualità dei dati, l'impostazione e conseguente fattibilità delle valutazioni e la sostenibilità finanziaria. 26/09/2012

International Policy Framework on Ageing: 2nd Cycle of Review and appraisal

Settembre, 2012

Gaucaite Wittich, Vitalija

Presentation. The Population unit chief at the United Nations Economic Commission for Europe, discusses population ageing and why the economies and societies need to embrace active ageing. 26/11/2012

Search Engine Optimization

Luglio, 2012

Sofronic, Boris

Technical Report. Con il termine Search Engine Optimization si intendono le attività finalizzate ad aumentare il numero degli accessi a un sito web provenienti dai motori di ricerca. L'ottimizzazione di un sito è funzionale al suo posizionamento sui motori di ricerca, il che a sua volta è funzionale alla visibilità dei prodotti/servizi offerti o pubblicizzati. L’ottimizzazione comprende accorgimenti tecnici da effettuare sul codice HTML e sulla struttura ipertestuale complessiva ma soprattutto sui contenuti delle pagine e dei documenti del sito web. Per ottenere un buon posizionamento è necessario creare e pubblicare pagine e documenti unici e di qualità, tenendo conto della coerenza tra URL, titolo e contenuto. 13/03/2012

Apprenticeship in Germany

Luglio, 2012

Erbe, Jessica

Presentation. Nei documenti (in Inglese e Italiano) si descrive l'applicazione dell'apprendistato in Germania, in particolare si definiscono le caratteristiche del sistema "duale". Si forniscono i dati su imprese che offrono formazione, tassi di istruzione dei beneficiari dell'apprendistato, tassi di successo alla fine dei programmi. 21/06/2012

Apprenticeships in England

Luglio, 2012

Chiesa, Val

Presentation. Nei due documenti (in Inglese e Italiano): definizione dell'appredistato; le modalità di attuazione in Inghilterra; i dati sulla partecipazione degli apprendisti al mercato del lavoro; i settori professionali maggiormente interessati; i profili per età e i tassi di successo a completamento dei programmi. 21/06/2012

La consulenza tecnico-scientifica dell'ISFOL - U. O. FLAI-lab per il Progetto EDA del Comune di Roma. 2009-2010 (Intervento a convegno)

Giugno, 2012

ISFOL ; Fasano, Gaetano

Presentation. L'intervento descrive inizialmente il sistema EDA e la mappa dei destinatari, dei finanziatori e degli attori istituzionali e della relativa rete territoriale afferenti il Progetto di Educazione degli Adulti (EDA), che risulta finalizzato alla realizzazione di una diffusa rete di professionalità per servizi a forte valore aggiunto nel territorio. Si analizzano quindi le opportunità ed i possibili output del Progetto dai punti di vista socio-istituzionale, globale e dinamico e diacronico. Infine, dopo aver delineato le attività di formazione, organizzazione e diffusione, con relativi servizi, relativamente al sistema rete-territorio, si conclude analizzando gli aspetti più rappresentativi dell'azione, ovvero la più ampia partecipazione attiva e di sviluppo integrale della persona mirante allo sviluppo del territorio e del sistema locale di impresa, in un'ottica di mainstreaming e innovatività. 10/06/2010

La distribuzione territoriale dell'occupazione nelle Regioni italiane

Giugno, 2012

Ministero dello sviluppo economico

Presentation. Si presentano i dati relativi agli occupati nelle Regioni italiane rispetto a diverse filiere produttive. 06/2011

Idee di occupabilità dalle e-Mappe

Giugno, 2012

ISFOL ; Loasses, Chiara

Presentation. L'intervento propone e illustra, tra animazioni, citazioni colte e non tralasciando un sano umorismo, cinque ambiti di intervento UE in cui poter creare nuove opportunità lavorative: ambiente, ICT, opportunità per il territorio, turismo e tempo libero ed infine, con umorismo "fantasia". Vengono presentate inoltre success stories in ciascun ambito. Si allega la presentazione dal titolo "Idee di occupabilità per lo sviluppo della persona nel territorio", tenutasi a Fermo in data 13/11/2007 nell’ambito della manifestazione “Io scelgo per me”, da cui è stato preso spunto per elaborare il successivo intervento. 05/03/2008

Istituti tecnici superiori

Giugno, 2012

MIUR

Presentation. Il contributo fornisce dati sulla prima programmazione sperimentale ITS 2010-12. 13/06/2012

Prima mappatura delle esperienze progettuali 2007-2013 per l'inclusione socio-lavorativa delle comunità Rom, Sinti e Caminanti

Giugno, 2012

ISFOL ; D'Alessandro, Laura ; Racioppo, Anna Rita

Presentation. L'intervento presenta sinteticamente gli aspetti dell'indagine in oggetto nel periodo ottobre 2009-aprile 2010, illustrando al contempo le modalità di rilevazione e le relative fasi, gli attori istituzionali coinvolti e gli ambiti di intervento ed infine, maggiormente in dettaglio, le fonti e le percentuali di finanziamento. 18/05/2010

L’esperienza di rete Peer Review in Campania. Il Polo Qualità di Napoli

Giugno, 2012

Orabona, Angela

Presentation. L’esperienza di rete Peer Review in Campania: il Polo Qualità di Napoli. 06/06/2012

Le capabilities in aree suburbane: un approccio soggettivo e qualitativo per affrontare la vulnerabilità

Giugno, 2012

Pérez Tello, Sofia

Presentation. Il contributo affronta la questione relativa a quali dimensioni della povertà siano veramente rilevanti affinché le politiche pubbliche e sociali possano effettivamente rivelarsi efficaci su questo fronte. 22-23/05/2012

JRC work on poverty measurements

Maggio, 2012

Saltelli, Andrea

Presentation. The contribution presents the MPAT (Multidimensional Poverty Assessment Tool) a methodoglogy and a framework for the community development to implement better programmes to reduce poverty. MPAT is the result of an international collaborative effort involving UN International Fund for Agricultural Development and the European Commission JRC (statistical support). 22-23/05/2012

New frontiers in poverty measurement

Maggio, 2012

Foster, James E.

Presentation. Starting from recognising a multidimensional approach to poverty, traditional methods of identification of this phenomenon are increasingly being questioned. In fact, different sorts of poverty (ultrapoverty, hybrid poverty, chronic poverty) require new methods. The main object of this presentation is to outline a few of these new approaches highlighting the work carried on at Oxford’s OPHI. 22-23/05/2012

Well-being and multidimensional deprivation: some results from the OECD Better Life Initiative

Maggio, 2012

Ruiz, Nicolas

Presentation. Overview of the most relavant results by the OECD Better Life Initiative. A multidimensional approach hilights a concept of well-being not only related to income but to several factors. 22/05/2012

Le nuove povertà. Documento di sintesi

Maggio, 2012

Callari Galli, Matilde

Presentation. La ricerca fornisce il significato dei concetti di nuove povertà, nuovo disagio, nuove marginalità urbane. 22/05/2012

The Capability Approach for Poverty and Wealth Reporting: experience from Germany

Maggio, 2012

Arndt, Christian

Presentation. Contribution on "Capability Approach" as theoretical framework for official Poverty and Wealth Reports in Germany. 22-23/05/2012

Masuring well-being at the local level

Maggio, 2012

Ricci, Chiara Assunta

Presentation. 22-23/05/2012

Measuring conjoint vulnerabilities in Italy: an asset based approach

Maggio, 2012

Morrone, Adolfo

Presentation. 22-23/05/2012

What Do You Want from Life? Is Happiness Enough for Policy?

Maggio, 2012

Clark, Andrew E.

Presentation. 22-23/05/2012

Le soluzioni web 2.0 per la comunicazione tra aziende sanitarie ed utenti

Aprile, 2012

Soro, Giovannimaria

Presentation. L'intervento presenta una visione di sintesi dello scenario di riferimento degli strumenti offerti dal mondo 2.0 e l'applicazione che di tali strumenti è stato possibile sperimentare e praticare nell'ambito dell'Azienda USL di Piacenza. 19/05/2011

Basta! Mandiamo a casa i cyberdetective

Aprile, 2012

Rapetto, Umberto

Presentation. L'intervento del Comandante della Guardia di Finanza (GAT Nucleo Speciale Frodi Telematiche) analizza pro e contro dell'applicazione delle nuove tecnologie informatiche all'organizzazione del lavoro, con particolare attenzione alle criticità di un progetto di "007 a distanza". 19/05/2011

L'impatto delle nuove tecnologie applicate a servizi e attività tradizionali

Aprile, 2012

Fuggetta, Alfonso

Presentation. L'intervento fornisce alcune considerazioni sull'impatto delle nuove tecnologie e di Internet sul mondo della produzione e dei servizi, anche negli ambiti più tradizionali, nei quali le ICT e l'automazione hanno necessariamente introdotto dei cambiamenti sostanziali nell'organizzazione e nei modelli del lavoro. 19/05/2011

Le tecnologie della comunicazione cambiano anche i lavori tradizionali. Come cogliere le opportunità

Aprile, 2012

Brunetta, Renato

Presentation. Viene illustrato il piano di riforma della P.A. che passa necessariamente attraverso processi di innovazione e digitalizzazione legati alle ICT ed alle potenzialità del web. 19/05/2011

L'organizzazione del lavoro sul web

Aprile, 2012

Donadon, Riccardo

Presentation. L'intervento è focalizzato sull'impatto che web ed ICT hanno determinato - e tuttora determinano in maniera dinamica - sul modo di lavorare, provocando cambiamenti che, soprattutto a partire dal nuovo millennio, hanno determinato il nascere di nuove professioni, come quelle legate alla gestione dei social network e agli sviluppi del web 2.0. 19/05/2011

Si può fare in azienda. Aziende, lavoro e disturbo psichico

Aprile, 2012

ISFOL ; Felice, Alessandra

Presentation. Vengono illustrate le caratteristiche del Programma per il sostegno e lo sviluppo dei percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo dei soggetti con disturbo psichico (Pro.P), promosso dal Ministero del lavoro e realizzato dall'OIS Isfol (Osservatorio sull'Inclusione Sociale) e finalizzato alla razionalizzazione, allo sviluppo ed alla messa a sistema dei processi di integrazione socio-lavorativa delle persone con distrurbo psichico. 13/12/2011

L'esperienza dei Piani Locali Giovani

Aprile, 2012

Rebonato, Martino

Presentation. Nel contesto dei modelli d’intervento e strumenti partecipativi per lo sviluppo strategico dei sistemi territoriali, viene presentata l'esperienza del "Piano Locale Giovani". Si tratta di un modello che, dopo essere stato messo a punto nel 2006 dalla Rete ITER nell'ambito del progetto "Diritti al futuro", negli anni 2008-2010 è stato sperimentato e applicato in diversi ambiti locali che hanno interessato una dozzina di regioni italiane. 06/12/2011

IPS: Individual Placement and Support. L’esperienza italiana

Aprile, 2012

Cappa, Corrado ; Fioritti, Angelo

Presentation. L'intervento fa il punto sulle esperienze condotte in Emilia Romagna in materia di inserimento lavorativo delle persone con disturbo psichico. In particolare, si fa riferimento alla metodologia ed alle applicazioni dell'IPS (Individual Placement and Support) da considerarsi il primo format di intervento sul lavoro codificato come trattamento psicosociale. 13/12/2011

Organizzazioni e persone: il tempo e la parola come beni relazionali

Aprile, 2012

Buzzacchino, Roberta ; Stancati, Marco

Presentation. Considerazioni sulle modalità di utilizzazione della comunicazione e di organizzazione dei tempi quali fondamentali fattori relazionali all'interno delle organizzazioni. 01/12/2011