Misurare le opinioni di italiani ed europei sui grandi temi sociali

Notizie
European Social Survey, primi risultati sulla rilevazione

Si è da poco conclusa l’indagine di campo della European Social Survey con un ottimo successo di rispondenti: 2.600 intervistati che va ben oltre il target stabilito dal disegno campionario, rappresentativo della popolazione italiana oltre i 15 anni.

L’indagine misura con rigore scientifico il benessere, la fiducia nelle istituzioni, le preferenze e gli atteggiamenti degli italiani in un’ottica comparata internazionale restituendo un quadro di riferimento affidabile e metodologicamente robusto sul cambiamento sociale nel paese.

I dati, che diventeranno patrimonio collettivo in quanto saranno messi a disposizione in open data, daranno risposte su come evolvono le opinioni degli italiani in relazione ad ambiti di grande attualità, quali l’utilizzo dei media e degli strumenti di comunicazione, la democrazia, la politica, le istituzioni, l’immigrazione, l’identità nazionale, la religione, la discriminazione, il benessere soggettivo, l’ambiente, le fonti energetiche, l'esclusione sociale, i valori umani.

Il disegno complessivo dei risultati, rivolti principalmente alla comunità scientifica, ai policy maker e all’opinione pubblica nel suo complesso, sarà completato nel mese di maggio 2018 rendendo possibile anche il confronto trasversale tra i 30 Paesi europei partecipanti.   

La European Social Survey, è tornata in Italia grazie alla partecipazione dell’INAPP in qualità di full member del consorzio internazionale titolare della ricerca, l’ESS European Research Infrastructure Consortium (ERIC).

Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea (all’interno del 5° Programma Quadro), dall’European Science Foundation e dai fondi accademici dei singoli paesi partecipanti e, per il suo rigore scientifico e per la sua rilevanza sociale, sarà inserito nel SISTAN, il Sistema statistico nazionale.